Napoli, biglietti gratis a persone vicine alla camorra. Indaga la procura FIGC

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui


Come riportato dall’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, un nuovo scandalo potrebbe coinvolgere il  calcio italiano. Nel mirino, questa volta, il Napoli di Aurelio De Laurentiis che avrebbe elargito biglietti gratuiti a persone molto vicine alla camorra. Il caso è molto simile a quello che ha vista coinvolta la Juventus e la persona di Andrea Agnelli, il quale è stato inibito dalla procura federale per 1 anno in primo grado mentre è stato prosciolto dalla giustizia ordinaria, per una vicenda che comprendeva in quel caso la ‘ndrangheta.

Questa volta nel mirino della Procura vi sarebbero presunti scambi di favori tra calciatori ed alcuni membri del clan, ed ormai ciò che una volta poteva essere considerato un caso isolato, oggigiorno sta diventando una consuetudine che potrebbe avere dei risvolti anche pericolosi. L’indagine è la medesima che è stata eseguita anche a Torino ma c’è una differenza importante: mentre per il caso della Juventus erano coinvolti solamente i dirigenti, nella vicenda del Napoli ci sarebbero anche i calciatori chiamati in causa.

Leggi anche:  Juventus, Pirlo: “Spal? Match difficile, servirà concentrazione”

Il procuratore federale Giuseppe Pecoraro aveva già aperto le indagini nel corso dell’estate scorsa ascoltando i dirigenti, i tesserati del club partenopeo, sentiti anche in segreto a Castel Volturno per non fare sapere nulla riguardo questa scottante vicenda. Al vaglio video, foto, intercettazioni che possono riguardare i calciatori del Napoli coinvolti in modo da poter scoprire le frequentazioni dei tesserati, anche perché secondo la Procura gli incontri tra calciatori e membri della malavita non sarebbero stati così rari. Martedì 7 novembre, il procuratore federale interrogherà il presidente De Laurentiis. Verosimilmente emergeranno altri particolari su questa vicenda che potrebbe anche condizionare il campionato del Napoli capolista.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,