Padova-Triestina 2-1, agli euganei il derby del Triveneto

Pubblicato il autore: antoniofight Segui

Nell’anticipo di venerdì sera il Padova fa suo un derby molto sentito, quello contro la Triestina, ed il pubblico che ha gremito gli spalti dello stadio “Euganeo” si è visto ripagato il prezzo del biglietto dalla prestazione di entrambe le squadre che hanno dato vita ad una partita dal risultato aperto fino all’ ultimo minuto di gioco.
Dirige la gara l’ arbitro Pasciuta di Agrigento di fronte a 5.254 spettatori e il Padova schiera il modulo 4-3-1-2 con Marcandella e Guidone in attacco mentre la Triestina il 4-2-3-1 con il solo Arma avanti, la gara è l’ anticipo della quindicesima giornata della serie C girone B e vede di fronte un Padova primo in classifica dopo la vittoria a Pordenone mentre la Triestina è reduce da sette risultati utili consecutivi dunque lo possiamo definire un incontro di cartello.

La prima azione pericolosa al terzo minuto di gioco è per la Triestina con un calcio d’ angolo indirizzato per Arma che di testa tira verso l’ incrocio dei pali ma il portiere Berlinghieri si salva in angolo.Al settimo ancora un pericolo per  i biancoscudati con un attacco di Mensah che semina diversi avversari sulla fascia sinistra ed il passaggio in area è neutralizzato da Pinzi che manda in corner.Al quattordicesimo arriva il goal del Padova in un’ azione dei biancoscudati che vede tre passaggi tra Guidone , Contessa e Capello che dal limite dell’ area aspetta l’ inserimento dell’ ex giocatore Tabanelli che con un diagonale supera il portiere Boccanera . A questo punto la gara diventa più dura con falli ed infortuni da entrambe le parti ma la Triestina non ci sta ed al ventinovesimo pareggia con un passaggio di Bracaletti a Meduri che indirizza la palla verso il palo insaccando alle spalle del portiere Bindi. Al quarantesimo il portiere Bindi salva il risultato metendo in angolo un colpo di testa di Arma su cross di Pizzul. Ancora gioco duro e qualche cartellino giallo ma dopo due minuti di recupero termina il primo tempo.

Leggi anche:  Dove vedere Cagliari Milan streaming e diretta Tv Serie A

Nella ripresa al quarantottesimo ancora la Triestina in avanti con Codromaz che di testa trova il solito baluardo Pinzi a mandare in angolo.Gara nervosa con un azione su calcio d’ angolo al sessantesimo per il Padova con Belinghieri che tira e sulla respinta Trevisan ritenta ma manda sul fondo ma è solo il prologo del goal del Padova che arriva al sessantaduesimo con Marcandella che avanza sulla fascia destra e con un cross serve Capello che da solo in area tira di testa ed insacca alle spalle di Boccanera il goal del 2-1.Al sessantaseisimo ancora il Padova in avanti con Marcandella che serve Belinghieri che si accentra e tira ma Codromaz salva in angolo.
Intorno al settantaquattresimo numerosi cambi per entrambe le formazioni ma all’ ottantaseiesimo è ancora il Padova ad avere l’ occasione per chiudere l’ incontro e Cappelletti anticipa su Mensah che serve Cisco il quale dopo un dribbling giunge a tu per tu col portiere Boccanera che lo blocca.A questo punto cinque minuti di recupero e la Triestina tenta il colpo del pari con Troiani che manda di poco fuori su cross di Libutti ed un minuto dopo una punizione guadagnata da Chinellato che si spegne sul fondo ed il risultato finale è 2-1.
Al termine della gara Bisoli dichiara che la gara è stata molto maschia e sebbene ci sia voluto del tempo il Padova è riuscito ad interpretare la partita contro un avversario ostico, dall’ altra parte Sannino si rammarica per la sfortuna avuta in alcune circostanze che avrebbero portato almeno al pari per una Triestina che resta in corsa per i play off.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: