Pagelle Juventus-Benevento: top Cuadrado, flop Dybala

Pubblicato il autore: romolo simonicca Segui

Juan Cuadrado, autore del gol da tre punti

Pagelle Juventus-Benevento – La Juventus batte in casa il Benevento e si porta al secondo posto in classifica alle spalle del solo Napoli, inchiodato sullo 0-0 dal Chievo Verona. All’ora di pranzo, l’Inter non era andata oltre l’1-1 contro un ottimo Torino consentendo dunque il sorpasso da parte della squadra di Allegri.
Andiamo ora a vedere nel dettaglio le valutazioni dei protagonisti del match dell’Allianz Stadium tra Juventus e Benevento.

JUVENTUS:
Szczesny, voto 5: Praticamente inoperoso per l’intera partita, pesa l’errato posizionamento degli uomini in barriera sulla punizione (molto bella) di Ciciretti.
De Sciglio, voto 6,5: Nel primo tempo troppo timido e scolastico, sale nella ripresa soprattutto in fase di spinta.
Rugani, voto 6: Sempre pulito quando chiamato in causa, anche se poco sollecitato dall’atteggiamento del Benevento.
Chiellini, voto 6: Anche lui come il collega di reparto non deve certo strafare. Chiude con l’immancabile turbante in testa rimediato su uno scontro aereo con Chibsah.
Alex Sandro, voto 6: Alterna ottime cose ad errori grossolani. Due esempi: il cross per la testa di Cuadrado nel gol che decide la partita e il fallo dal limite che permette a Ciciretti di portare in vantaggio i suoi.
Marchisio, voto 5,5: Non può essere al massimo e si vede. Si fa ammonire nel primo tempo e commette almeno altri due falli rischiosi. Positivo che abbia giocato l’intero match.
Matuidi, voto 6,5: Recupera, corre, lotta e si inserisce con pericolosità in area avversaria. Qualche imprecisione, ma è fondamentale l’assist per Higuain in occasione del pareggio.
Cuadrado, voto 7,5: Il più brillante e pericoloso dei bianconeri. Suo il gol di testa che regala 3 punti pesantissimi ad Allegri. Bernardeschi (81′) s.v.
Dybala, voto 5: L’argentino non brilla nemmeno contro il modesto Benevento. Allegri attende il ritorno della Joya della prima parte di stagione ed intanto lo sostituisce ancora. Bentancur (87′), s.v.
Douglas Costa, voto 5,5: Parte forte saltando ripetutamente Venuti. Sue le iniziative più pericolose (due pali) prima del gol di Ciciretti. Sparisce progressivamente dalla manovra e dalla partita. Mandzukic (78′), s.v.
Higuain, voto 6,5:
Suo il grande merito di portare in parità la partita con un gran gol di sinistro. Poco dopo fallisce la doppietta personale, ma gioca bene, con e per la squadra.
Allegri, voto 5,5: Cambia la coppia di centrocampo rispetto alle ultime uscite e il risultato non è dei migliori. Certo non può essere colpa sua se il Benevento va a segno sul’unico tiro in porta nell’intera partita.

Leggi anche:  Juve Stabia-Taranto, streaming gratis Rai Sport e diretta tv in chiaro. Dove vedere il match LIVE

BENEVENTO:
Brignoli, voto 7: Tiene praticamente a galla i suoi con interventi a ripetizione. Ne sanno qualcosa soprattutto Dybala, Douglas Costa e Higuain.
Djimsiti, voto 6: tiene bene le accelerazioni di Alex Sandro.
Antei, voto 6: Chiude con ottimo tempismo su Dybala e Higuain nel primo tempo.
Di Chiara, voto 6,5: Anche lui come i colleghi di reparto è molto sollecitato e anche lui non si fa disprezzare contro avversari tutt’altro che comodi.
Venuti, voto 5,5: Si vede poco in fase di spinta e si fa saltare spesso in fase difensiva. Ma davanti ha Alex Sandro e Douglas Costa.
Chibsah, voto 6,5: Da battaglia a centrocampo e fa sentire la sua fisicità.
Viola, voto 6: Fa il suo in fase di impostazione, ma soffre l’impeto di Matuidi.
Lazaar, voto 5,5: Si fa infilare un paio di volte da De Sciglio e una di queste costa il gol del pareggio di Higuain. Lombardi (61′) 5: Più offensivo di Lazaar, non chiude su Cuadrado che fa 2-1.
Cataldi, voto 6: Gioca da centrocampista aggiunto e partecipa nella rottura della manovra bianconera. Fa poco in avanti.
Ciciretti, voto 7: Si procura e trasforma un gran calcio di punizione che inguaia la Juventus. Nel secondo tempo rimane il più pericoloso tra i suoi. Parigini (87′), s.v.
Armenteros, voto 5: Non si vede praticamente mai. Coda (70′), voto 5,5: Se non altro più frizzante di Armenteros.
De Zerbi, voto 7: Chiudere il primo tempo in vantaggio allo Stadium è un’impresa. Cerca di rompere più che di costruire e non va lontano dal colpaccio.

Leggi anche:  Video - Greta Beccaglia, giornalista molestata in diretta tv dai tifosi

 

  •   
  •  
  •  
  •