Pirlo si ritira, il video con i gol più belli con Milan e Juventus

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


Andrea Pirlo
, dopo oltre vent’anni passati sul campo, si è ritirato dal calcio giocato disputando la sua ultima partita con la maglia dei New York City.

Grazie al suo talento si è guadagnato l’appellativo di “maestro”, maestro soprattutto di punizioni che vengono studiate da tanti giovani calciatori che sognano di diventare come lui. Ha segnato così la sua epoca e il mondo del calcio per sempre. Dopo anni di carriera vissuti tutti in Italia, è andato via, oltreoceano, per testare nuovi campi e vivere nuove emozioni, giocando dal 2015 ad oggi nel New York City.
Classe 1979, ha esordito nel calcio che conta iniziando dal Brescia, dal 1994 al 1998. Nel 1998 passa all’Inter, collezionando 18 presenze e 0 reti, esordendo anche in Champions League. L’anno successivo passa alla Reggina e poi ancora all’Inter e Brescia. Nel 2001 viene ceduto al Milan, allenato ai tempi da Carlo Ancelotti. Qui resterà 10 anni, vincendo una Coppa Italia, una Supercoppa Italia, due scudetti, due Champions League, due Supercoppa Uefa e una Coppa del mondo per club. Nel Milan colleziona 284 presenze tra campionato e coppe, segnando 32 reti. Nel 2011, inaspettatamente, passa alla Juventus allenata da Conte e qui inizia una storia con i bianconeri che dura fino al 2015. Con la Juventus ha vinto quattro scudetti, una Coppa Italia e due Supercoppa italiana. Nel 2015, all’età di 36 anni, lascia il calcio italiano e va negli USA, passando al New York City.

Leggi anche:  Supercoppa Italiana, Padovan: "Il Napoli vincerà, la Juve è debole"

Andrea Pirlo si è fatto conoscere da tutti non solo con gli anni passati nei vari club di calcio, ma anche con le prodezze che hanno segnato la storia della Nazionale italiana. In Nazionale fa il suo esordio nel 2000 con l’Under 21, in quella maggiore esordisce nel 2004 con l’Europeo. Con l’Under 21 vince un mondiale in Slovacchia 2000 e bronzo a Svizzera 2002. Con la nazionale maggiore ha vinto l’indimenticabile mondiale di Germania 2006.

I due video ripercorrono la carriera di Pirlo nelle due principali squadre italiane, con i 10 gol più belli segnati quado era nel Milan e nella Juventus.

  •   
  •  
  •  
  •