Qualificazioni Mondiali 2018, l’Italia di Ventura pronta per lo spareggio con la Svezia

Pubblicato il autore: Peppe Fiorino Segui

Gli azzurri partiranno oggi per la Svezia dove domani giocheranno l’andata dello spareggio

Questa mattina alle 10 è iniziato l’ultimo allenamento dell’Italia a Coverciano agli ordini del Ct Ventura, nel pomeriggio la Nazionale partirà da Firenze in direzione Stoccolma, per poi raggiungere Solna dove si disputerà l’andata del doppio confronto per staccare il pass per Russia 2018. È rimasto a riposo Spinazzola, il giovane atalantino ha accusato un lieve risentimento muscolare, una decisione precauzionale da parte dello staff medico azzurro, nulla di grave quindi.
Si respira ottimismo a Coverciano in una giornata di sole, Buffon e compagni sembrano molto concentrati e determinati per centrare l’obiettivo, ma anche fiduciosi, senza sottovalutare un avversario ostico come la Svezia che ha saputo mettere in seria difficoltà squadre come la Francia.
Ventura sembra intenzionato a cambiare qualcosa rispetto alle ultime uscite, a partire dal modulo che sarà un 3-5-2 e a farne le spese dovrebbe essere il fantasista napoletano Lorenzo Insigne che partirà dalla panchina. Davanti a Gigi Buffon ci saranno i suoi due compagni di squadra Chiellini e Barzagli, oltre a Leonardo Bonucci; sulle fasce sono confermati Darmian e l’interista Candreva, tra i più in forma in questo momento e decisivo contro l’Albania, mentre De Rossi, Verratti e Parolo si posizioneranno in mezzo al campo dietro ai due attaccanti che probabilmente saranno Immobile e Zaza, ritornato a vestire la maglia dell’Italia dopo l’errore ai rigori nell’ultimo Europeo. A contendere la maglia da titolare al calciatore del Valencia c’è il nerazzurro Eder, reduce dal gol al Torino nella scorsa giornata di Serie A, ma è più probabile un suo ingresso in campo nel secondo tempo, così come dalla panchina potrebbe subentrare il centrocampista italo-brasiliano del Napoli Jorginho, convocato a furor di popolo, nel caso ci fosse bisogno di ridare equilibrio a metà campo e supportare maggiormente le due punte.
I reduci del vittorioso mondiale del 2006 sono solo tre: Buffon, Barzagli e De Rossi, titolari domani sera a Solna, e sarà per loro l’ultimo mondiale, obiettivo che vogliono centrare a tutti i costi. Ieri proprio il centrocampista della Roma ha parlato in conferenza stampa dicendo che sarebbe una macchia non riuscire a portare l’Italia in Russia e ha chiesto a tutti i tifosi di stringersi intorno alla Nazionale in questo momento cruciale. Ha poi aggiunto che sarebbe una grande soddisfazione riuscire a partecipare a quella che per lui diventerebbe la quarta fase finale di un mondiale.
Per la Svezia ha parlato ieri una ex conoscenza del calcio italiano, Tomas Brolin, che ha voluto ammonire gli azzurri dal sottovalutare la nazionale svedese, attrezzata secondo lui per insidiare i ragazzi di Ventura e di passare.
Di sicuro l’Italia dovrà far vedere un calcio migliore di quello fatto vedere contro Spagna, Israele, Macedonia e Albania, quindi sembrano giuste le decisioni di convocare giocatori che stanno facendo bene nei rispettivi campionati, anche per avere maggiori soluzioni nei vari reparti, oltre al cambio di modulo, visto che quello adottato finora non ha dato i frutti sperati.
Dopo la gara di domani la Nazionale volerà direttamente in direzione Milano, dove tra qualche giorno a San Siro si giocherà l’atto finale di questo spareggio.

Leggi anche:  Dove vedere Mantova-Triestina Serie C, streaming e diretta tv Sky Sport?
  •   
  •  
  •  
  •