Rissa nel campionato giovanissimi in Puglia, 3 i feriti

Pubblicato il autore: Matteo Deklan Cecchetti Segui

L’eco di Anna Frank ancora non si è ancora affievolito che un altro increscioso avvenimento sul rettangolo fa indignare.
Tutto accadde in un match giovanile, categoria Allievi Regionali (under 17) disputata in Puglia: a denunciarlo è la Eurosport Academy su Facebook con un post incendiario:

Immagini tratte dalla pagina Facebook della Eurosport Academy

Immagini tratte dalla pagina Facebook della Eurosport Academy

Immagini tratte dalla pagina Facebook della Eurosport Academy

VOGLIAMO DENUNCIARE UN EPISODIO DI VIOLENZA E FEROCIA SUBITO QUESTA MATTINA A MONTERONI:
Doveva essere una partita di campionato ALLIEVI REGIONALI “FUTURA MONTERONI-EURO SPORT ACADEMY” e invece si è trasformata in una giornata di terrore. Nonostante avessimo perso 2-1 la partita
quattro giocatori della squadra avversaria finita la partita hanno  pensato di seguire negli spogliatoi i nostri ragazzi e picchiarli con una spranga. Ma dove andremo a finire???
QUESTO NON È CALCIO!!!

Leggi anche:  Coppa Italia, probabili formazioni Inter-Milan: dubbi per Pioli, Conte lancia Eriksen?

Ogni riflessione è alquanto inutile. Nel gioco delle parti le verità si intrecciano ma il dato oggettivo è limpido.

La violenza a qualunque livello e perpetrata ad ogni latitudine va condannata perché è una piaga da estirpare.

Non possiamo però nasconderci dietro ad un dito quando siamo noi (appassionati) spesso ad infervorare gli animi, a non accettare il responso o meglio a ritenere il nostro figlio il nuovo messia del calcio, depauperando il calcio di ogni valore etico e sportivo.

Un bollettino agghiacciante: quattro giorni di prognosi per V.P. (trauma facciale), cinque giorni per F.F. (trauma facciale, escoriazione alla mano e al polso destro) e sette giorni per S.R. (frattura incisivo inferiore e cefalea da trauma). Inoltre l’allenatore dell’Eurosport Academy, Fabio Marangio, sembrerebbe aver preannunciato all’arbitro l’invio di un esposto per uso di spranghe. Versione opposta per l’altro teste, Società Futura Monteroni. Infatti la squadra leccese, sempre via Facebook, ha dichiarato che la rissa è stata avviata dalla squadra avversaria, rea di aver distrutto la porta di ingresso del proprio spogliatoio a fine partita. Sempre secondo la Società Futura Monterone, gli animi si sono accesi per il gol subito dalla squadra locale a pochi minuti dal triplice fischio.

Leggi anche:  Coppa Italia, dove vedere Juventus-Spal: streaming gratis e diretta tv in chiaro Rai 1?

Amarissima vicenda che avrà sviluppi giudiziari e sicuramente lascerà strascichi indelebili in tutti i protagonisti.

Non è ammissibile che una partita di calcio diventi il teatro di una becera rissa.

Il calcio non può essere questo.

  •   
  •  
  •  
  •