Ranieri nuovo ct dell’Italia? Ecco la lista dei nomi in lizza per la rinascita

Pubblicato il autore: Mirko Matteoni Segui


La  delusione per il mancato accesso ai prossimi Mondiali in Russia è ancora limpida e nitida nel cuore dei tifosi dell’Italia e, purtroppo, l’amarezza raggiungerà il picco questa estate quando ci si renderà conto che gli azzurri davvero non prenderanno parte alla competizione.

Esonerato Ventura, ora è tempo di pensare al futuro perchè bisognerà ripartire con idee molto chiare ed una guida tecnica di grande spesso qualitativo e motivazionale. Sappiamo che il nome più caldo ed inflazionato resta quello di Carlo Ancelotti che è il vero sogno azzurro. Un allenatore che ha vinto tutto e si è affermato in tutta Europa e non a caso è considerato uno dei più grandi di tutti i tempi. Il discorso, però, non è tanto legato al desiderio della Federazione ma a quelle che sono le ambizioni del tecnico. Ancelotti, dopo essere stato esonerato dal Bayern Monaco si è preso un anno “sabbatico”, ma ha sempre espresso la sua volontà di continuare ad allenare una squadra di club e per lui la fila è già lunghissima.

Leggi anche:  Lele Adani a Napoli, in ricordo di Diego Maradona

Nelle ultime ore, come riportato dall’edizione odierna de Il Corriere dello Sport, sembra che sia spuntato a sorpresa il nome di Claudio Ranieri. Il tecnico attualmente in Ligue 1 è riuscito a portare il Nantes al 5° posto attuale in campionato, un risultato non così scontato per una squadra sicuramente non di alto livello in Francia. In tutti noi è nitido il ricordo del miracolo calcistico che è riuscito a costruire in Premier League portando il Leicester alla conquista del campionato. Una pagina di storia indelebile non solo per il calcio inglese, ma per lo sport in generale. L’allenatore come più volte ribadito in numerose interviste sarebbe ben felice di allenare la Nazionale italiana avendo inoltre, anche dimostrato grande carisma, personalità e capacità di far rinascere squadre con ambizioni di certo non elevate. Ranieri ha un contratto sino al 2019 con il Nantes, ma è chiaro che una chiamata dell’Italia sarebbe la priorità e la rescissione del contratto sarebbe una pista facilmente percorribile. Probabilmente a 66 anni si troverebbe anche nel momento ideale per guidare gli azzurri in un progetto lungo, sicuramente non semplice, ma che potrebbe rappresentare l’apice della sua carriera.

Leggi anche:  Juventus, le parole di Pirlo sulla sfida di domani. Poi il ricordo di Maradona

Chiaramente Tavecchio e tutta la dirigenza della FIGC sta lavorando su più piste. Come detto la priorità resta Ancelotti, ma oltre a Ranieri anche altri nomi sembrano essere caldi per l’importante compito. Tra questi anche il profilo di Walter Mazzarri è sondato con attenzione: il tecnico ex Napoli ed Inter, dopo l’avventura in Premier con il Watford sarebbe libero e pronto ad accasarsi immediatamente con commissario tecnico della Nazionale. Quello di Di Biagio, invece, al momento sembra solo un nome che potrebbe essere scelto come eventuale traghettatore per le prossime due amichevole degli azzurri prima delle qualificazioni per i prossimi Europei. Il nome di Francesco Guidolin, seppur plausibile, credo non sia tra i profili ideali non per le qualità tecniche ma, in quanto già in passato ha dimostrato di non saper reggere al meglio le pressioni e sull’Italia in questo momento la pressione mediatica e non solo è ai massimi livelli. I nomi di Allegri, Sarri, Conte e Mancini invece, sembrano più suggestioni che reali e concrete piste.

  •   
  •  
  •  
  •