Roma-Chelsea 3-0: giallorossi primi della classe (video)

Pubblicato il autore: trivano Segui

Sono bastati 44″ a El Shaarawy per sbloccare la partita e mettere subito la carte in tavola, il faraone conferma il suo stato di forma segnando anche il gol del raddoppio giallorosso. Nella ripresa il terzo gol ad opera di Diego Perotti sigilla una prestazione senza sbavature.
La Roma gioca composta senza troppi fronzoli, i giocatori esaudiscono il desiderio di Di Francesco che aveva chiesto una Roma con la giusta mentalità. Battendo il Chelsea sale a quota otto, momentaneamente è prima del girone C di Campions League.

La partita

Al fischio d’inizio è subito il Chelsea che si fa avanti con Pedro, la palla cambia subito zona del campo, Kolarov per Dzeco che devia il pallone per El Shaarawy, che arriva in corsa e con l’esterno destro mette in rete.  Sono passati solo 44 secondi, la Roma passa in vantaggio con quello che sarà ricordato come il gol più veloce dei giallorossi in Champions League. La reazione dei Blues non si fa attendere, Hazard ci prova in tutte le maniere, ma una Roma composta difende e riparte in contropiede. Al 24′ Hazard salta Florenzi ma tira tra le braccia di Allison, l’occasine più clamorosa del Chesea c’è l’ha Alvaro Morata, su un rinvio sbagliato da Kolarov, il pallone arriva sui piedi dell’attaccante dei Blues, che nell’area piccola spara incredibilmente in alto. La Roma prende le misure alza il baricentro e comincia a guadagnare terreno, al 35′ Luiz non controlla la sfera e favorisce Dzeko che serve El Shaarawy che ci prova con un buon destro, ma l’intervento di Courtois sventa la minaccia. Gioa rimandata solo di un minuto per il Faraone, al 36′ gran lancio di Nainggolan verso l’erea avversaria, Ruduger non si accorge dell’arrivo di El Shaarawy che, con un tocco preciso,  batte a rete per il raddoppio giallorosso. Antonio Conte incita i suoi a reagire e il Chelsea si fa avanti con Alonso che impegna Allison in una gran parata, dall’angolo che ne esce è ancora il chelsea a provarci ma Bakayoko spreca la rete del possibile 2-1.

Leggi anche:  Sky, il Covid fa tremare i conti: giù i ricavi, abbonati in forte calo

Nel secondo tempo le squadre tornano in campo senza cambiare nulla. Il Chelsea  alza  subito i ritmi partita alla ricerca del gol, ma è il numero 9 della Roma che fa disperare Di Franceso, un potente tiro di Dzeko sfiora il gol del 3 a 0. Antonio Conte prova a cambiare qualcosa, sostituisce Chaill per Willian, provando a mettere Azpilicueta al centro e Pedro sulla fascia. Di Francesco, individua subito l’errore tattico di Conte, vuole che l’asse Kolarov Perotti cominci a spingere da quella parte. Al 18′ Perotti salta Fabregas vira verso il centro e fa partire la stoccata di destro da oltre 20 metri, conclusione fatale per Courois, Roma 3 Chelsea 0. I giallorossi sfiorano il gol al 25′ sempre con Perotti che però spreca mandanto alto. Al 30′ della ripresa Conte decide di far entrare Batshuayi per Morata, e sempre nello stesso minuto Florenzi chiede il cambio a Eusebio Di Franceso, l’evidente cenno di stanchezza rivolto al mister non lascia dubbi, il romanista ha finito la benzina, al suo posto entra Manolas, nello stesso momento Di Francesco regala a El Shaarawy la standing ovation del pubbico romanista, al suo posto entra Gerson. I cambi effettuati dagli allenatori non cambiano l’andamento della partita, la Roma sfiore il 4-0 per ben due volte prima con Nainggolan che costringe Courtois in angolo, poi è Manolas che costringe ad impegnare il portiere belga su colpo di testa. Arriva il triplice fischio dell’arbitro svedese, Jonas Eriksson.

Leggi anche:  Inter, partita perfetta contro la Juventus con un Vidal ritrovato

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,