Roma, Di Francesco: “La presunzione fa male”, Nainggolan rammaricato, il video

Pubblicato il autore: trivano Segui

Atletico-Roma: Radja Nainggolan

La Roma si ferma a Madrid. Il commento a caldo di Eusebio Di Francesco ai microfoni di Premium Sport: “ L’euforia fa bene, la presunzione no.  Abbiamo sbagliato un po’ troppo e dovevamo essere più cattivi ma, ricordiamoci che avevamo davanti l’Atletico Madrid“, sottolinea l’allenatore della Roma, “ Siamo stati alla pari fino al gol e siamo statai imprecisi all’ultimo passaggio. Loro, nel primo tempo, non hanno creato niente o quasi niente, però nella ripresa sono entrati in campo con più cattiveria. E’ sempre meglio non perdere ma è da queste sconfitte che la Roma deve ripartire. Anche se abbiamo perso abbiamo dimostrato carattere”, prosegue Di Francesco, ” Questa Roma può migliorare ancora, se riesci a essere aggressivo in queste partite la qualità esce fuori”, conclude il tecnico giallorosso, Troppo turnover? Io non devo rispodere a nessuno, se l’Atletico ci avesse messo sotto fin dal primo minuto allora accetterei la critica ma, questo non è successo. Io rispondo con i fatti”.

Nainggolan: ‘Potevamo far meglio’

Il Ninja fermato dai cronisti a fine partita, mostra rammarico non tanto per la sconfitta ma, perchè consapevole che questa Roma poteva dare di più. Ecco le sue parole: “Cosa non ha funzionato? Loro sono una grande squadra, nel girone erano i favoriti, questa sconfitta può darci una scossa per il campionato. Abbiamo fatto un buon primo tempo, purtroppo abbiamo sbagliato l’ultimo passaggio per poter far gol, alcune occasioni potevamo sfruttarle meglio“, Continua Nainggolan, ” Dobbiamo imparare dai nostri errori e diamo sempre il massimo anche se perdiamo”.  Alla domanda su che percentuale la Roma passerà il turno risponde: ” E tu che percentuale ci davi peima di iniziare il girone? Adesso tocca a noi vincere la prossima partita e poi vedremo”. Allora non resta che aspettare il 5 dicembre, il match point contro Qarabag sarà decisivo per il passaggio del turno dei giallorossi.

  •   
  •  
  •  
  •