Romania, Cosmin Lambru esordisce in campionato con una protesi (Video)

Pubblicato il autore: Giordano Pizzari Segui


D’altronde si sa, il calcio sa regalarci storie incredibili: è questo il caso di Cosmin Lambru, attaccante classe 1998. E’ il 25 ottobre, e il Petrolul Ploiesti, squadra Romena del sopracitato Lambru, affronta, nei sedicesimi di finale, il Mioveni. La sconfitta ai rigori della sua squadra passa in secondo piano rispetto alla favola del 19enne centravanti Rumeno.

Aveva 9 anni e stava passeggiando con i suoi amici, quando un camion lo colpì in pieno. Un impatto terrificante! Tanta paura e una corsa in ospedale nella speranza di un “miracolo“. Ma i medici gli comunicarono un alto rischio di amputazione completa del braccio, ma che comunque sarebbe stato operato d’urgenza per “salvare il salvabile“. Successivamente Lambru finì sotto i ferri, riuscendo ad uscirne conservando la parte alta dell’arto, ma con una protesi nella parte bassa. Sembra l’inizio di un percorso difficilissimo. Cosmin, però, non si arrende e insegue il suo sogno: vuole diventare un calciatore. Dopo una lunga trafila nelle giovanili di alcune squadre Rumene, Lambru lo scorso anno andò in prestito al Blejoi, terminando la stagione con 26 gol. Le sue ottime prestazioni attirano il Petrolul, che, allora, gli fa sottoscrivere un contratto quadriennale, che lo legherà alla squadra fino al giugno 2021.

E’ l’ottantesimo minuto, ed il Mioveni è in vantaggio per 1-0. L’allenatore, quindi, decide di tentare il jolly: Cosmin Lambru fa il suo esordio in Coppa. L’1-1 del Petrolul sembra il preludio ad una storia meravigliosa, ma i calci di rigore fermano la squadra del giovane Lambru. Ma poco importa. Il suo sogno, Cosmin, lo ha già realizzato. Ad una condizione: non vuole fermarsi qui! Con la passione e l’impegno che lo hanno sempre contraddistinto.
Ecco uno stralcio della sua intervista: “Non smetterò di faticare il doppio degli altri: questo è il mio destino che però, pur di continuare a giocare a calcio, accetto volentieri

Leggi anche:  Supercoppa, Juventus-Napoli 2-0: proteste Napoli sull'1-0 e rigore concesso con il Var. Ecco la Moviola

Il video dell’esordio

  •   
  •  
  •  
  •