Sampdoria, Quagliarella: “Mourinho mi voleva portare all’Inter in autobus”

Pubblicato il autore: Stefano Scibilia Segui


Fabio Quagliarella
sta vivendo un momento di rinascita alla Sampdoria, dove sembrerebbe che l’attaccante abbia ritrovato la sua continuità nonostante il tempo che passa. L’attaccante blucerchiato è dotato di grande talento, che già da quando il giocatore era giovane, nessuno non ha potuto fare a meno di notarlo, ma oltre questo c’è qualcosa di più.

In un’intervista rilasciata alla “Gazzetta dello Sport”, Quagliarella ha raccontato alcuni retroscena molto simpatici con José Mourinho, ai tempi in cui il portoghese era allenatore dell’Inter: “Forse non mi sono mai sentito così gratificato. La cosa che mi fa impazzire di Mourinho è che ti chiama per nome: ti fa sentire, non so come dire, quasi suo amico. La prima volta fu a Udine, ero fuori dallo spogliatoio dell’Inter per scambiare una maglia: ‘Vieni dentro Fabio. Anzi, sali in pullman con noi, che ti porto a Milano’. E’ successo di nuovo quest’estate, Samp-United a Dublino. Mi stava aspettando nel tunnel, ‘Dov’è Fabio Quagliarella?’, poi mi ha abbracciato e mi ha fatto un sacco di feste. Lui a me: fa ridere, no?”.

Leggi anche:  Inter, Conte: “Arriva il derby ma priorità al campionato ”

A questo punto è facile chiedersi che strada avrebbe preso la carriera di Quagliarella nel caso in cui avesse avuto la possibilità di essere allenato da un allenatore vincente come Mourinho, ma resta il fatto che i retroscena raccontati dall’attaccante provano il suo immenso talento, che al giorno d’oggi il tempo sembrerebbe non aver scalfito.

  •   
  •  
  •  
  •