Scandalo Fifa, ex dirigente argentino si lancia sotto un treno

Pubblicato il autore: Stefano Scibilia Segui


Quello che è successo in Argentina è davvero incredibile, poiché un ex dirigente del calcio argentino Jorge Delhon, si è praticamente buttato sotto un treno nella periferia di Buenos Aires, subito dopo che l’uomo era stato tirato in ballo da Alejandro Burzaco nel processo per corruzione in seno alla Fifa in corso nel tribunale di Manhattan, a New York.

A dare la tragica notizia sono stati i giornali argentini “Clarin” e “La Nacion”. Delhon e Pablo Palatino sono stati accusati di aver ricevuto milioni di dollari in tangenti in cambio dell’attribuzione dei diritti televisivi di alcune partite di calcio. In totale, la giustizia statunitense, per questo caso di corruzione, ha imputato 42 persone, tre delle quali sono attualmente sotto processo da una settimana davanti ad un tribunale di New York, rischiando pene detentive superiori ai venti anni.

Leggi anche:  Supercoppa Italiana, probabili formazioni Juventus-Napoli: ecco le scelte di Pirlo e Gattuso

Un suicidio da parte di chi sicuramente avrebbe avuto qualcosa da confessare e che conferma sicuramente la colpevolezza di Delhon, che probabilmente non sapeva come sfuggire ad una pena del genere, scegliendone una peggiore, ovvero il suicidio. Un gesto estremo che ha lasciato di stucco i dirigenti Fifa e che sicuramente influirà molto sull’esito finale del processo, con la vicenda che assume con il passare del tempo un carattere sempre più misterioso.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: