Serie A, caso Behrami: l’Udinese minaccia azioni legali nei confronti della Svizzera

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

Serie A, caso Behrami: l’Udinese minaccia azioni legali nei confronti della Svizzera

Una notizia davvero clamorosa: l’Udinese ha inviato alla Federazione Svizzera una lettera formale avente ad oggetto il rientro immediato ad Udine del proprio tesserato, Valon Behrami, convocato dal tecnico elvetico per la doppia sfida play-off contro l’Irlanda del Nord, valida per la qualificazione ai prossimi Mondiali di Russia.
Alla base della richiesta formalizzata dal club del patron Pozzo vi sarebbe un ritardo da parte della Nazionale del calciatore in merito alla convocazione.

La società bianconera ha pubblicato sul proprio sito web ufficiale una nota stampa nella quale si esponevano i motivi dell’azione intrapresa. In particolare, il ritardo segnalato supera i cinque giorni rispetto alle tempistiche obbligatorie previste dalla normativa. Ne consegue che la convocazione di Behrami per il club non è valida e per questi motivi gli stessi dirigenti chiedono il rientro immediato del proprio tesserato ad Udine.

Leggi anche:  Coppa Italia, probabili formazioni Inter-Milan: dubbi per Pioli, Conte lancia Eriksen?

Ad aggravare la posizione della Federazione elvetica vi è anche la circostanza che vede il giocatore allo stato di fatto infortunato, venendosi a trovare in una condizione non idonea per poter disputare il doppio confronto con la propria nazionale. D’altro canto, lo stesso staff medico dell’Udinese ha avviato un percorso riabilitativo che è senz’altro sconosciuto alla stessa Nazionale, per cui la dirigenza bianconera ritiene che l’eventuale impiego del proprio tesserato nelle gare in programma potrebbero incidere negativamente sullo stato fisico del calciatore.

Infine, in caso di diniego da parte della federazione svizzera, la società di Pozzo si riserva la facoltà di adire i competenti organi di giustizia civile e sportiva per la tutela dei propri diritti derivanti da eventuali danni alla salute del calciatore.

Leggi anche:  Gollini, numeri da record: 0,68 goal a partita e 42% di clean sheet

Alla luce delle presenti argomentazioni, l’Udinese Calcio farà di tutto per “riprendersi” Behrami, impedendogli di disputare i play-off con la propria Nazionale. In gioco ci sarebbero, oltreché le condizioni di salute dello svizzero non proprio ottimali, anche e soprattutto una posizione nella classifica di Serie A non proprio rosea, per cui qualsiasi tentativo di incidere sul percorso riabilitativo del calciatore è stato preventivamente condannato dalla società bianconera.

  •   
  •  
  •  
  •