Serie B, oggi Pescara-Palermo: le probabili formazioni

Pubblicato il autore: Barbiera Vincenzo Segui


Pescara-Palermo
, anticipo della 13° giornata di Serie B, si giocherà all’Adriatico alle ore 20:30.
Partita che già alla vigilia si presenta complessa ma emozionante sotto diversi profili.
Iniziamo dai padroni di casa: Zeman avrà a sua disposizione l’intera rosa e sicuramente non farà a meno del suo 4-3-3 e del suo bomber Stefano Pettinari che ha siglato fino a qui 8 gol in dodici partite.
Opportunità dal primo minuto nel tridente d’attaco a Ganz e a Mancuso al fianco di Pettinari.
Pescara, 11° in classifica, affronterà questo anticipo di Serie B con la solita propensione offensiva anche se ad oggi sta attraversando un periodo difficile sia sotto il punto di vista del risultato che del gioco espresso.
Zeman ha confermato in conferenza stampa di avere una formazione tipo in mente fin dalla prima giornata di campionato e che non ha voglia di cambiare modulo e giocatori chiave nonostante ad oggi la forma di alcuni non sia ancora al top.

Leggi anche:  Juventus, la vera arma in più si chiama Juan Cuadrado

Mancanza di forma fisica che a quanto pare spiegherebbe i problemi del Pescara.
Pescara-Palermo è anche la partita delle neo-retrocesse che però stanno compiendo due cammini diversi con due allenatori dalla storia nettamente opposta: Zeman parte integrante della storia del calcio e maestro di tanti con le sue 1025 partite in panchina e Tedino con le sue 624 partite ma esordiente nella categoria cadetta.
Il Palermo, rispetto al Pescara che subisce gol a causa degli spazi che lascia cercando di essere sempre propositivo, sta saldamente attaccato alla vetta della classifica a +1 su Empoli Frosinone e Parma puntando forte sulla solidità difensiva e sugli equilibri tra i reparti.

Palermo che vola a Pescara con grossi deficit di formazione: parecchi gli assenti nel reparto difensivo, sopratutto sulla corsia mancina che sembrerebbe maledetta, con tre titolari infortunati ( Morganella, Aleesami, Rolando ).
Dunque dal primo minuto sulla corsia maglia da titolare al giovane Fiordilino che non ha sfigurato nelle ultime prestazioni apparendo inquadrato tatticamente e diligente in fase di copertura; completa il reparto la difesa a tre con Cionek Struna e Szyminski e sull’out di destra Rispoli.
Centrocampo rosanero con tre centrali: Murawski, jajalo, Chochev.
Tedino in conferenza stampa ha comunque riposto piena fiducia nel gruppo, anche nei più giovani e meno utilizzati, confermando poi in attacco la coppia Coronado-Nestorovski.
Pescara-Palermo sarà una partita dal finale incerto ma sicuramente spumeggiante e ricca di emozioni dato l’elevato tasso tecnico delle due rose e gli opposti approcci alla gara.
Pescara all’assalto e Palermo in attesa con pazienza e determinazione: Ne vedremo delle belle!

Leggi anche:  Insigne cerca il 100° gol in azzurro ma sbaglia quello più importante

PESCARA (4-3-3): Pigliacelli; Balzano, Bovo, Fornasier, Mazzotta; Valzania, Brugman, Palazzi; Mancuso, Ganz,Pettinari.
PALERMO (3-5-1-1): Posavec; Cionek, Struna, Szyminski; Rispoli, Murawski, Jajalo, Chochev, Fiordilino; Coronado; Nestorovski.

 

 

  •   
  •  
  •  
  •