Svezia-Italia, Pirlo attacca Ventura e la Nazionale

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

Svezia-Italia, Pirlo

Dichiarazioni al veleno sono quelle rilasciate dall’ex centrocampista della Nazionale, Andrea Pirlo, che attacca il commissario tecnico, Giampiero Ventura, e la sua Italia, al termine della deludente prestazione dei play-off Mondiali di ieri contro la Svezia.

SVEZIA-ITALIA, PIRLO BACCHETTA GLI AZZURRI – Intervenuto a Sky Sport per commentare la gara, Pirlo sottolinea l’opaca prestazione degli azzurri, apparsi decisamente sottotono e senza idee. Il centrocampista, che proprio qualche giorno fa ha annunciato il ritiro, ha bacchettato senza mezze misure la Nazionale, la quale, attraverso il suo c.t., aveva contestato la direzione arbitrale del sig. Cakir, a margine della sfida persa ieri sera: “In queste gare bisogna dare il 100%, se poi l’arbitro fischia bene altrimenti si va avanti“. Critiche anche a chi invoca un “San Sirosold-out affinché possa dare la spinta agli azzurri per acciuffare una clamorosa qualificazione: “Certamente San Siro si farà sentire – afferma l’ex calciatore di Juventus e Milan – ma non ho mai visto nessuno segnare dagli spalti“.

Leggi anche:  Juventus, la svolta deve arrivare in Supercoppa: un trofeo può ridare tranquillità a Pirlo

Pirlo non si riserva di dare stoccate personali: a finire sotto la lente di ingrandimento è Marco Verratti. Sull’attuale calciatore del Paris Saint-Germain dice: “Non ha fatto una buona partita, solo un paio di aperture, poi si è perso nel corso della partita, anche per via dell’ammonizione rimediata“.

Infine Pirlo si appresta a dare un importante consiglio consiglio al c.t. Ventura in vista della gara di ritorno. Il suo auspicio è che i senatori diano un’importante spinta ai giovani, ma è conscio che “queste cose devi sentirle dentro“. È consapevole che “non basta la parola di un esperto per acquisire personalità, perché non tutti hanno fatto queste partite“. Sulla Svezia prevede che “cercheranno di abbassarsi come hanno fatto oggi nell’ultima mezzora“.

Leggi anche:  Juventus, ecco i convocati per la Supercoppa contro il Napoli: solo Ronaldo e Morata in attacco

Sul modulo, l’ex azzurro consiglia un più offensivo 4-3-3, suggerendo Lorenzo Insigne un po’ più largo e libero nei 30 metri. Proprio perché, come afferma, ieri sera “si è giocato troppo centralmente, così abbiamo perso tante palle. Bisogna allargare il gioco e dare libertà agli esterni di creare superiorità numerica“.

Pirlo ha quindi dispensato importanti consigli su come affrontare il match di ritorno. Chi meglio di lui, che di partite del genere ne ha vissute e sudate, può fornire un valido contributo in termini di suggerimenti.

Ora la palla passa a Ventura: la qualificazione ai prossimi Mondiali passa anche e soprattutto attraverso le sue scelte.

  •   
  •  
  •  
  •