VAR Sampdoria-Juventus, da annullare il terzo gol dei blucerchiati

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui

Sampdoria-Juventus
Continua a far discutere l’utilizzo del VAR in casa Juventus. Anche il match contro la Sampdoria, perso 3-2 dai bianconeri, non è stato privo di polemiche da parte dei campioni d’Italia che recriminano, in particolare, per la concessione del terzo gol ai padroni di casa segnato da Ferrari.

Il quotidiano Tuttosport si schiera dalla parte della Juventus e scrive a riguardo: “La Juventus ha perso a Genova ed esistono dei colpevoli. Le perplessità aumentano. Anche la questione VAR lascia dubbi perché essendo uno strumento di supporto dell’arbitro durante eventi non facili da decidere, che però non viene utilizzato. Basta guardare gli eventi della gara di ieri per farsi un’idea dell’accaduto. Di tutti gli eventi, uno su tutti è da prendere in considerazione: il terzo gol della Sampdoria. L’azione vede una punizione di Torreira, con stop e assist di Quagliarella per Ferrari che tira in porta e segna il 3-0. Khedira intanto aveva lasciato solo Ferrari perché era stato precedentemente spinto da Zapata”.

L’irregolarità sembra esserci ma nè l’arbitro Guida nè i suoi assistenti, Giacomelli e Marrazzo, hanno preso in considerazione l’ausilio della VAR. C’è da dire che, nel corso del match, non solo l’evento appena evidenziato era da valutare. Anche altri episodi sono stati ingnorati e non visti dall’arbitro. Sullo 0-0, Strinic intercetta un cross di Cuadrado in area di rigore con il braccio. Sospetto anche un contatto tra lo stesso Ferrari e Mandzukic. Una domenica, dunque, da dimenticare per i bianconeri ma  anche  (in parte) per l’arbitro ed i suoi collaboratori.

Leggi anche:  Ciro Immobile a Tiki Taka: "L’amore che mi dà la gente non può mai essere superato da una squadra che prova a vincere la Champions"

 

  •   
  •  
  •  
  •