10.a giornata volley femminile serie A1, Conegliano mette il turbo ma Busto si avvicina

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui

Uyba perde Orro
Giornata importante quella che si e’ appena conclusa per la serie A1 volley femminile, se manca ancora molto per la fase calda della stagione, la regular season da’ dei verdetti che certo non si possono ignorare.
Alla vigilia di questa 10.a giornata c’era grandissima curiosità per il big match tra Igor Gorgonzola Novara e Imoco Volley Conegliano, e’ arrivata un’importantissima vittoria al tie-break delle pantere di Santarelli che andate sotto 25-20 nel primo set, hanno vinto il secondo parziale 25-19, perso male il terzo 25-16, sofferto nel quarto spuntandola 25-23 e riuscendo poi ad affondare il colpo al tie-break 15-11.
Vittoria fondamentale per la squadra veneta che ha certamente messo un tassello importante nel percorso di autostima e consapevolezza nei propri mezzi, non che ce ne fosse bisogno per una squadra abituata a vincere molto negli ultimi anni, certo che uscire vittoriose da un palazzetto difficilissimo da conquistare come quello di Novara non può che contribuire nel percorso di crescita. Dall’altra parte per Novara arriva il secondo stop consecutivo dopo il passo falso di Monza, nulla da drammatizzare, la stagione e’ ancora lunga, sicuramente le ragazze di coach Barbolini hanno perso l’occasione importante di regalarsi e regalare ai propri tifosi una vittoria contro una diretta concorrente per la vittoria finale, nel contesto novarese sempre più a suo agio quella Paola Egonu che rappresenta un patrimonio incredibile per il volley rosa italiano, la sua prestazione superba non e’ stata pero’ sufficiente per arrivare ai tre punti .
Altro verdetto importantissimo uscito da questa 10.a giornata volley femminile serie A1 e’ il momento magico di Busto Arsizio, Mencarelli alla guida delle proprie ragazze e’ riuscito ad espugnare Casalmaggiore 3-2 contribuendo da una parte ad aumentare la gioia di tutto l’ambiente della Unet E- Work , dall’altra a prorogare il momento di crisi della Pomì guidata da un Cristiano Lucchi che sta cercando di trovare la luce alla fine del tunnel, il percorso per la risalita della classifica sembra pero’ ancora pieno di insidie. Con questa importante vittoria Busto Arsizio conferma di essere la terza forza del campionato, per lo meno al momento, perché sognare non costa nulla e in fondo la vetta della classifica non e’ cosi’ lontana, anzi, tre sono solamente i punti di differenza tra Conegliano e le farfalle.
Buona la prima per coach Fenoglio chiamato a guidare Modena, arrivata una bella vittoria al tie-break sul campo difficile di Monza capace lo scorso turno di battere Novara, quello che si aspettano ora i tifosi delle modenesi e’ che arrivino delle gioie anche al PalaPanini.
Scandicci vince ma con non poca fatica lo scontro casalingo al tie-break contro una Foppapedretti Bergamo che sembra stia migliorando partita dopo partita, per le toscane serve ritrovare lo smalto delle prime giornate per insidiare le prime della classe, continua la crisi di risultati per Filottrano sconfitta in casa 2-3 contro Legnano che con questa vittoria si stacca dalla zona pericolosa della classifica, chiude il quadro di questa 10.a giornata volley serie A1 la vittoria sempre al tie-break di Pesaro contro Firenze, le marchigiane si stanno togliendo non poche soddisfazioni fino a questo momento.
Tutte le partite sono finite al tie-break, un dato importante specchio dell’equilibrio e dei risultati mai scontati di questa serie A1.
Rivediamo la classifica completa al termine della 10.agiornata :
Conegliano 26, Novara 24, Busto Arsizio 23, Scandicci 22, Modena 15, Pesaro 15, Monza 13, Legnano 11, Firenze 11, Casalmaggiore 10, Bergamo 6, Filottrano 4.

  •   
  •  
  •  
  •