Campionato Primavera 1 – Una vetta per due

Pubblicato il autore: Matteo Deklan Cecchetti Segui

Inter aggancia in vetta l’Atalanta, la Juventus è sempre più di bronzo 

VETTA CONQUISTATA – Il doppio binario Sassuolo-Inter è favorevole solo ai ragazzi di Vecchi che liquidano la pratica già nel primo tempo e diventano la nuova capolista, in coabitazione con l’Atalanta. E’ sempre Nicolò Zaniolo, il faro dell’Inter che si dimostra se più leader, tramutando in rete l’ottimo traversone di Emmers. Il Sassuolo evapora e di nuovo Emmers avvia il raddoppio concluso da Belkheir che da due passi non può sbagliare. 37′ del primo tempo ed è già 0-2. Il the dell’intervallo dà ristoro al Sassuolo che nella ripresa dimezza subito il passivo con il tap-in del mediano Kolaj. La voglia del Sassuolo si scontra con la maggior classe ed esperienza dei Vecchi boys che non rischiano più nulla fino al triplice fischio. Smaltita dunque l’eliminazione prematura dalla Coppa Italia, avvenuta per mano dell’Atalanta, ora i nerazzurri di Milano sono primi. Bilancio più che positivo per questa prima parte di stagione.

Zaniolo con Luciano Spalletti ai tempi del ritiro estivo, autentico mattatore 

ATALANTA K.O. – Il Chievo Verona rallenta la corsa dell’Atalanta e favorisce l’Inter. Il portiere Carnesecchi e Salvi la combinano grossa quando un retropassaggio diventa suicida per le ambizioni atalantine. Il forcing nerazzurro, se pur generoso non è proficuo. Ora primo posto da condividere con l’Inter. Natale da incorniciare per i bergamaschi in semifinale in Coppa Italia, a spese proprio della squadra di Vecchi.

LA LUPA ACCIUFFA L’AQUILA – Il derby della capitale è un continuo susseguirsi di emozioni. Sembra biancoceleste l’intera posta quando Bari e il penalty di Tounkara portano avanti la Lazio. La Roma è al tappeto ma non si arrende. Tounkara è un fattore della sfida e il suo rosso spalanca la rimonta giallorossa. Il colpo da biliardo di Riccardi suona la carica e per la Lazio appaiono all’orrizzonte, tristi presagi. Il minuto sliding doors del match è l’ottantesimo. Antonucci arma il destro terrificante di Nura che sgretola la traversa, rotolando poi in fondo al sacco. Tripudio giallorosso, tragedia greca per il popolo biancoceleste.

BIANCONERO AD ALTA QUOTA – Di Venerdì suona la sinfonia di Delli Carri e Zanandrea è il singolista designato. La
Samp si conferma cenerentola mentre la ripresa bianconera è sempre più una certezza.

Gianmaria Zanandrea, sua la stoccata da tre punti

SPETTACOLO SULL’ASSE VERONA-GENOVA – Otto gol equamente divisi, un punto per parte e un match sempre sul filo del rasoio. Genoa e Hellas Verona si lanciano il guanto di sfida, nel match più spumeggiante del quattordicesimo turno. L’autogol di Zanoli porta in vantaggio i felsinei. Il vantaggio è effimero e Micovschi gioca a tris contro il Verona: tripletta per la mezzala d’assalto rumena, in odore di prima squadra. È decisamente la sfida di Micovschi perché dopo le tre reti c’è pure il tempo per l’espulsione che dà nuova linfa agli avversari. Danzi, Fiumicetti e Galazzini ribaltono la contesa ma l’ultimo colpo è di Bruzzo che pone il the end sul 4-4.

Claudiu Micovschi, stella rumena in forza al Genoa.

GLI ALTRI MATCH – Non è proprio il 2017 l’anno del Milan che dopo la promozione di Gattuso non sa più vincere. Altra pesante battuta d’arresto per 2-0 contro l’Udinese, decisive le reti di Jaadi e Varesanovic, tutte nella prima frazione. Il Napoli si congeda con un netto 2-0 contro il Torino: Marie-Sainte e il solito Zerbin, le frecce partenopee. Il derby dell’Appennino tra Fiorentina e Bologna non è la svolta per i gigliati. Gori fa pendere subito la bilancia verso i viola ma Falletti agguanta subito il pari. Riccardo Sottil è immediato nel controsorpasso ma il bomber, già in pianta stabile in prima squadra, Okwonkwo gela lo spumante in casa viola.

RISULTATI 14ª GIORNATA:
Juventus-Sampdoria 1-0
Lazio-Roma 2-2
Sassuolo-Inter 1-2
Genoa-Hellas Verona 4-4
Bologna-Fiorentina 2-2
Chievo Verona-Atalanta 1-0
Napoli-Torino 2-0
Milan-Udinese 0-2

CLASSIFICA:
Atalanta 30
Inter 30
Juventus 25
Milan 23
Roma* 22
Fiorentina 20
Torino* 19
Genoa 19
Chievo Verona 18
Udinese 18
Sassuolo 15
Hellas Verona 15
Napoli 15
Lazio 14
Bologna 13
Sampdoria 12

*una partita in meno

  •   
  •  
  •  
  •