Crotone, l’allenatore Davide Nicola si dimette

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

Davide Nicola lascia il Crotone
Nelle ultime ore è circolata l’indiscrezione, poi confermata dalle stesse dichiarazioni del diretto interessato, che l’attuale allenatore del Crotone Davide Nicola avrebbe presentato al presidente Gianni Vrenna le dimissioni.

Queste le dichiarazioni di Davide Nicola rilasciate alla Gazzetta dello Sport: “È tutto vero, ho deciso così e non torno indietro. Io quando dico una cosa non faccio chiacchiere. Credo che ormai mi conosciate bene, sapete come sono fatto: nel mio lavoro, nelle mie scelte vado avanti”. Non si è sbilanciato invece su quelli che sono essere i motivi di una simile decisione:” È una decisione tutta mia e non ho intenzione di scendere nei particolari. Probabilmente lo farà chi di dovere”.

Già dopo la partita persa in casa contro l’Udinese per 0-3, la quarta consecutiva tra campionato e Coppa Italia, il tecnico del Crotone aveva affermato stizzito: “chi pensava di salvarsi prima quest’anno si sbagliava di grosso”. Evidentemente queste parole erano riferite al presidente Vrenna, con il quale molto probabilmente le incomprensioni maturavano già da tempo.

Leggi anche:  "Conte é sempre contro gli arbitri napoletani! Ma questa è una ca***ta!": scintille tra Auriemma e Cruciani a Tiki Taka

Il Crotone attualmente occupa la quart’ultima posizione in classifica con dodici punti, frutto di tre vittorie, tre pareggi e ben nove sconfitte. La squadra non stava certo vivendo un momento esaltante, venendo da tre sconfitte consecutive, nonostante prima di questa debacle era stata capace di infilare due vittorie di fila ai danni di squadre ben più attrezzate del Crotone come Fiorentina (in casa) e Bologna (in trasferta). Fa strano vedere Nicola presentare le dimissioni, specie dopo la splendida cavalcata finale dello scorso anno che ha permesso, laddove nessuno ci credeva più, a lui e alla squadra di ottenere una salvezza clamorosa vista la condizione in cui era sprofondato il Crotone. Basti pensare che chiuse il girone di andata ultimo con soli nove punti, e che a Gennaio aveva la bellezza di undici lunghezze di svantaggio dalla quart’ultima. Questa squadra fu in grado di conquistare 25 punti nel girone di ritorno, ma cosa ancor più eclatante, 20 nelle ultime nove partite (una media di 2,22 punti a partita), due in più della Juventus. Ma oggi, a conferma del fatto che tutte le belle storie prima o poi hanno una fine, siamo qui a raccontare un finale amaro tanto per il Crotone quanto per lo stesso Davide Nicola.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: