Inter-Lazio 0-0, i nerazzurri reagiscono alla crisi contro un’ottima Lazio

Pubblicato il autore: Peppe Fiorino Segui
Probabili formazioni Inter-Lazio

Inter e Lazio si sono date battaglia, ma alla fine è solo 0-0

Una partita emozionante a San Siro tra Inter e Lazio, ma alla fine ha prevalso la parità a reti bianche. Ci si aspettava un duello tra Icardi e Immobile, invece è stata una sfida tra Handanovic, che ha compiuto alcuni grandi interventi, e il portiere biancoceleste Strakosha, miracoloso su Ivan Perisic che aveva trovato la deviazione giusta su cross di Borja Valero. La squadra di Spalletti dopo l’eliminazione in Coppa Italia e le due sconfitte in campionato con Udinese e Sassuolo era chiamata a reagire davanti ad uno stadio Meazza gremito. I nerazzurri hanno provato a fare la partita, soprattutto con Borja Valero e Candreva, tra i più attivi nel primo tempo, ma la Lazio dopo aver subito il pressing avversario e riuscita a venire fuori ed ha portato qualche pericolo all’area di Handanovic, ma l’estremo difensore ha fatto buona guardia sui tentativi di Luis Alberto e Milinkovic Savic. L’Inter ha provato a reagire spinta dal pubblico e per poco Perisic non sorprende la difesa laziale con una deviazione di destro deviata in calcio d’angolo da uno strepitoso riflesso di Strakosha. Più vivo Immobile rispetto ad Icardi, che è apparso stanco e fuori forma e non è riuscito nei suoi soliti movimenti fra i due centrali, disorientando anche i compagni che non sono riusciti a servirlo in modo efficace. Anche il tecnico nerazzurro ha chiesto all’attaccante argentino di proteggere e giocare meglio la palla, notando le difficoltà del cannoniere nerazzurro.

Nel secondo tempo la partita si è fatta ancora più fisica, soprattutto in mezzo al campo dove da una parte e dall’altra i giocatori hanno spesso fatto ricorso al fallo. Sulla fascia destra buona partita soprattutto in fase difensiva da parte di Cancelo, che non aveva strabiliato in difesa nelle precedenti partite, mentre per la Lazio è stata ottima la gara di De Vrji e Bastos che hanno chiuso quasi tutto. Nel secondo tempo da segnalare il rigore concesso dall’arbitro Rocchi di Firenze, poi tornato sui suoi passi richiamato dal VAR: Skriniar ferma in scivolata un cross laziale e dopo il tocco con il piede la sfera finisce sul braccio del difensore in caduta, il tocco è involontario e non è da punire secondo il regolamento, ma il direttore di gara, abbastanza vicino, sceglie per il penalty, poi non concesso dopo il richiamo del VAR e la visione delle immagini.

Le due formazioni a metà della seconda frazione appaiono stanche e si allungano aprendo ampi spazi e gli ingressi di Felipe Anderson e Lukaku per la Lazio e Joao Mario e Brozovic per l’Inter regalano qualche emozione in più, con il brasiliano biancoceleste che crea scompiglio nella difesa nerazzurra, ma non riesce a concretizzare un rigore in movimento su perfetto assist di Immobile, la palla esce a lato. Le due squadre provano a vincere fino all’ultimo, ma la lucidità è poca, come quella di Perisic che su un ottimo cross di Joao Mario colpisce di testa in braccio a Strakosha. Alla fine è 0-0 con qualche rammarico per le due squadre, anche se i nerazzurri hanno avuto una buona reazione dopo un periodo negativo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,