Inter-Pordenone: occasione per Cancelo e Karamoh

Pubblicato il autore: Jacopo Raspatelli Segui


“A volte ritornano”
diceva Stephen King in un suo libro degli anni ’70. Ed è questa, probabilmente, la frase che penseranno i tifosi nerazzurri leggendo la formazione che mister Spalletti manderà in campo contro il Pordenone.

Nella gara valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia il tecnico toscano farà rifiatare i titolari mandando in campo chi ha avuto meno occasioni di dimostrare il proprio potenziale. Torna Ranocchia in difesa, sulle fasce Cancelo e Dalbert, Karamoh prende il posto di Candreva mentre Eder quello di Icardi. Riposo anche per Handanovic, reduce da una prestazione perfetta contro la Juventus, spazio a Padelli. Spalletti vuole conferme soprattutto da loro, vuole una squadra composta non solo da 11 titolari, ma anche da sostituti all’altezza.

Occasioni d’oro, quindi, per quelli che dovevano essere i veri colpi estivi: Cancelo, Dalbert e il giovane Karamoh.
Cancelo, rimasto fermo ad inizio stagione per un infortunio, non è ancora riuscito a strappare il posto a né a Candreva né a D’Ambrosio, complice anche il loro periodo di forma smagliante.
Dalbert, arrivato in estate dal Nizza, è quello che è riuscito a trovare più spazio dei tre: 7 presenze per lui, di cui 3 da titolari, ed un posto da contendere con Nagatomo e Santon. La gara contro il Pordenone sarà anche un passaggio chiave per lo sviluppo di Yann Karamoh, un talento che ha le caratteristiche giuste per affermarsi, dimostrato in quei pochi minuti contro il Genoa, ma a cui manca minutaggio nelle gambe.

Grande attesa anche per gli oltre 4000 tifosi ospiti che seguiranno i loro beniamini sperando nell’impresa. Siamo solo agli ottavi, ma per loro, probabilmente, è già una finale.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: