Inter, Thohir chiede 200 milioni a Suning per la cessione delle sue quote

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui


Quando si dice che le cattive notizie non arrivano mai sole. Sembra essere proprio il caso dell’Inter. Dopo la prima sconfitta in campionato rimediata dai nerazzurri contro l’Udinese, arriva anche un’altra grana. Questa volta interna alla società: i rapporti tra il gruppo Suning e Thohir sono ai minimi storici.

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, Suning, nelle vesti di Zhang Jindong avrebbe voluto rilevare per circa 40 milioni di euro il 30% delle quote in possesso di Erik Thohir, ma l’indonesiano, che rimane ancora ufficialmente il presidente dell’Inter, avrebbe risposto con un secco NO, rilanciando con una richiesta da 200 milioni di euro. Controfferta decisamente elevata che lascia di sasso l’intero gruppo asiatico, specie se si pensa che il valore delle quote di Thohir è di circa 42.5 milioni di euro.  Richiesta folle quella dell’indonesiano, che si aggiunge al problema dei paletti del Fair Play Finanziario imposti all’Inter dal Uefa. Il mercato di gennaio si avvicina, ma i rinforzi chiesti in maniera neppure tanto celata da Spalletti, rimarranno probabilmente solo un miraggio.

Leggi anche:  Probabili formazioni Inter-Juventus: Conte si affida a Vidal, Pirlo recupera Chiesa

Suning ha dimostrato di essere un colosso in possesso di una potenza economica esplosiva, ma i paletti, non solo quelli del FFP, ma soprattutto quelli del governo cinese, impediscono di far uscire con facilità capitali dalla Cina. Il patron Jindong Zhang inoltre, rinominato vice presidente della Federazione cinese per il commercio e l’industria, di certo non avrà intenzione di discostarsi da quanto Pechino gli impone.

L’unica strada percorribile al momento è quella dell’autofinanziamento ma le pedine di scambio nerazzurre, Joao Mario su tutti, non hanno al momento grosso mercato. La situazione non sembra quindi delle migliori in casa Inter, e a Spalletti non rimane che lottare con le proprie forze in attesa che gli uomini mercato portino qualche aggiustamento, che sicuramente avverrà, ad una rosa che ha dimostrato di aver necessità di essere rinforzata.

  •   
  •  
  •  
  •