Juventus, Allegri e le parole contrastanti su Dybala: “Il suo compito non è fare gol”

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

Massimiliano Allegri teme la Roma
Massimiliano Allegri
ha parlato ieri in conferenza stampa, toccando vari temi che in questo momento sono all’ordine del giorno dalle parti di Vinovo ed in casa Juventus. Innanzitutto il tecnico livornese ha ribadito quanto la società ritenga importante la conquista della Coppa Italia, trofeo di cui la Juventus detiene il record con 12 vittorie di cui 3 consecutive, ma poi ha anche accennato la probabile formazione che scenderà in campo questa sera contro il Genoa. Sicuramente ci sarà Szczesny essendo non solo portiere di coppa, ma anche a causa dell’infortunio di Buffon, il quale probabilmente starà ancora ai box sabato sera nel big match contro la Roma a causa di un affaticamento al polpaccio. In campo sicuramente si vedranno, tra gli altri, Marchisio, che ritorna titolare dopo settimane, Bernardeschi, per cui Allegri ha espresso parole di elogio ritenendolo un attaccante molto versatile e forte ma soprattutto Dybala, di cui si è parlato moltissimo in questi giorni, quindi è superfluo ritornare sugli argomenti trattati e ritrattati dai media.

Leggi anche:  Calcio, Coppa Italia: date ed orari dei quarti di finale

Tuttavia emerge un particolare abbastanza curioso dalla conferenza di ieri. Allegri, incalzato dalle domande sul momento no di Dybala, ha così risposto: “Paulo innanzitutto sta vivendo un momento difficile, ma è normale, perché ogni attaccante ha dei periodi bui nei quali non riesce a compiere i movimenti o le giocate che vorrebbe. A Paulo hanno fatto male i continui paragoni di inizio stagione con Messi. Il compito primario di Dybala non è quello di fare gol. Lui è un tipo di giocatore che nella stagione giusta arriva a 15/20 reti al massimo, ma di sicuro non è un goleador. L’anomalia la si è registrata ad inizio anno, quando segnava a raffica, non essendo quello il compito principale della Joya.”

Parole che stonano se confrontate con la formazione che starebbe pensando di schierare questa sera Allegri, dato che come “falso 9” avrebbe intenzione di inserire lo stesso Paulo Dybala al posto di Higuain che dovrebbe accomodarsi in panchina. Il ruolo che questa sera dovrebbe rivestire il numero 10 della Juve, è quello che hanno messo in mostra le sue capacità nei tempi in cui giocava a Palermo e questo potrebbe consistere quasi in un ritorno al passato.

Leggi anche:  Supercoppa Italiana, dove vedere Juventus Napoli: streaming gratis e diretta TV Rai 1?

Una domanda però è lecita porsela: visto che l’argentino, secondo il suo allenatore, non è una punta di ruolo per quale motivo Allegri avrebbe scelto di schierarlo come attaccante di profondità? Si tratta solamente di un esperimento, per tentare di riportare la Joya alla rete in modo da sbloccare psicologicamente Dybala, oppure qualcosa è da sistemare all’interno dell’ordine tattico della squadra in sua presenza sul terreno di gioco?

  •   
  •  
  •  
  •