Juventus, Dybala nel mirino del Manchester United

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

Dybala al Manchester United?
Paulo Dybala continua ad essere al centro delle tante voci di mercato. Nei giorni scorsi i giornali volevano l’argentino vicino al Paris Saint Germain per via di un viaggio sospetto intrattenuto dal fratello a Parigi; oggi invece Dybala sembrerebbe essere entrato nel mirino del Manchester United di Josè Mourinho. È il tabloid inglese “Daily Star” ad aver diffuso l’indiscrezione riportando che il tecnico portoghese sarebbe disposto a rinunciare l’armeno Mkhitaryan (il quale tra l’altro è entrato nel mirino dell’Inter di Spalletti) per fare spazio a Dybala. L’offerta che si vocifera il M.United stia preparando è di circa 70 milioni di euro. L’ottimismo che si respira in casa United è giustificato dal fatto che in estate è approdato al club inglese una figura la quale potrebbe risultare determinate per questa trattativa: Javier Ribalta.

Mourinho infatti in estate si era reso protagonista di uno sgarbo ai danni della Juventus convincendo l’ex capo osservatore dei bianconeri (figura fondamentale per il mercato delle società calcistiche a causa del lavoro di monitoraggio e reclutamento dei giovani talenti) a lasciare la società di Agnelli per trasferirsi a Manchester. Proprio Ribalta quindi potrebbe rappresentare l’asso nella manica del Manchester United visti i buoni rapporti che lo legano a Dybala per convincere il giocatore a trasferirsi a Manchester senza farsi persuadere dalle altre prestigiose pretendenti come Barcellona e Bayern Monaco. Certo per la Juventus questa situazione inizia a farsi pesante perché ormai insistenti sono le voci di mercato che vorrebbero Paulo lontano da Torino; e a peggiorare il tutto ci sarebbe il sempre meno feeling che il giocatore sta avendo con Allegri, convinto della non indispensabilità di Dybala tra gli attuali titolari per via soprattutto delle poco convincenti prestazioni che lo hanno visto protagonista nelle ultime uscite, tanto da relegarlo a ben tre panchine consecutive in campionato (tra l’altro due delle tre partite giocate erano dei big match contro Inter e Roma). Tutto ciò alla lunga potrebbe portare l’argentino a pensare di cambiare aria.

  •   
  •  
  •  
  •