Juventus, Higuain si rivela l’arma in più alla corte di Allegri

Pubblicato il autore: Stefano Scibilia Segui

Napoli-Juventus

Gonzalo Higuain nonostante l’operazione alla mano avvenuta qualche giorno prima del big match contro la sua ex squadra, era l’uomo più atteso della serata. La sua presenza è stata in dubbio fino all’ultimo, ma dopo l’operazione il Pipita ha fatto un recupero record, tanto da riuscire ad essere convocato e successivamente a partire titolare.

Un Higuain che non poteva essere certamente al massimo della sua condizione visto l’intervento alla mano, ma a calcio si gioca con i piedi e l’attaccante ieri sera l’ha dimostrato con il gol vittoria che per la squadra di Allegri vale oro in casa del Napoli, che fino a ieri sera in campionato aveva fatto un altro mestiere. L’argentino si dimostra ancora una volta l’arma in più dei bianconeri, riuscendo come sempre a zittire tutte le critiche sul campo e di conseguenza a non farsi influenzare dai commenti negativi e sopratutto gratuiti.

Leggi anche:  Esonero Giampaolo, i nomi dei possibili sostituti

Lo stesso Sarri nel post partita di ieri ha ammesso di non aver condiviso i fischi dei tifosi del Napoli nei confronti del Pipita, aggiungendo che se l’attaccante avesse giocato con loro probabilmente avrebbero vinto 1-0 allo stesso modo in cui ieri sera ha fatto la Juventus. Higuain che nel post partita ha anche ricevuto in diretta i complimenti di Alessandro Del Piero, che ha elogiato la sua prestazione da capitano e uomo squadra, parole che pronunciate da parte di chi ha portato la fascia per moltissimi anni hanno una certa rilevanza.

Higuain è l’uomo in più che fa la differenza, il classico campione che può risolvere le gare da un momento all’altro, facendo pendere l’ago della bilancia a favore della squadra in cui gioca, proprio come ha fatto ieri sera, dove non solo ha realizzato il gol decisivo, ma si è anche arrabbiato nel momento in cui il suo assist per Dybala è stato intercettato, come se il Pipita ci tenesse molto a restituire il favore al connazionale, dimostrando anche un grande spirito di squadra che aggiunto al fiuto per le reti avversarie, lo rende uno degli attaccanti più influenti di sempre. Complimenti a Gonzalo.

  •   
  •  
  •  
  •