Juventus, possibile addio di Allegri: Ancelotti il prescelto di Marotta

Pubblicato il autore: Giovanni Esposito Segui

Dopo 3 anni di grandi successi le strade della Juventus e di Massimiliano Allegri si potrebbero dividere: è partito il toto-nomi per il sostituto del tecnico livornese.

Allegri potrebbe lasciare la Juventus a fine stagione. Le strade di Allegri e della Juventus si potrebbero dividere a fine stagione: dopo 3 anni di successi la Juventus starebbe pensando di cambiare volto sulla panchina bianconera. Il tecnico livornese arrivò tra lo scetticismo generale: Conte, durante il ritiro a Vinovo, sorprese tutti e decise di abbandonare la panchina bianconera per andare ad allenare la Nazionale Italiana. Alla Juventus serviva un allenatore esperto e capace di continuare la striscia vincente iniziata da Conte e Marotta scelse Allegri: la scelta del livornese non convinse i tifosi bianconeri e l’avvio fu dei peggiori ma, grazie al suo gioco, il livornese conquistò i tifosi e si regalò la finale di Champions ( poi persa a Berlino contro il Barcellona). I tifosi bianconeri hanno dato fiducia al loro nuovo mister ricambiata con anni pieni di successi: 3 scudetti, 3 Coppe Italia 1 Supercoppa Italiana e 2 finali di Champions. Già dopo la finale di Champions persa a Cardiff contro il Real Madrid il tecnico livornese meditava di lasciare la Juventus ma alla fine di questa stagione il cambio in panchina potrebbe avversarsi veramente.

Leggi anche:  Supercoppa Italiana, Padovan: "Il Napoli vincerà, la Juve è debole"

Ancelotti il prescelto di Marotta. La Juventus, però, non sta con le mani in mano e già pensa al possibile sostituto in caso di addio di Massimiliano Allegri e vuole puntare su un allenatore capace di riportare a Torino la coppa dalle grandi orecchie, sfuggita per ben 2 volte nella gestione Allegri e si valuta un clamoroso ritorno. Infatti Marotta vorrebbe portare sulla panchina bianconera Carlo Ancelotti che, al momento, è senza una squadra e avrebbe già rifiutato le avances della Nazionale. Carlo Ancelotti ha già guidato i bianconeri a cavallo tra gli anni 90 e 2000 sfiorando anche lui più volte la Champions League: dopo l’addio con la Juventus ovunque è andato Ancelotti ha sempre portato a casa tutto quello che c’è da vincere, Champions compresa. Marotta stravede per Ancelotti e sta facendo di tutto per convincere il presidente Agnelli a fare uno sforzo economico importante. Ancelotti è ‘mister Champions’ e la Juve, se non dovesse riuscirci quest’anno, tornerà alla carica l’anno prossimo per vincere LA Coppa. E Ancelotti, si sa, preferisce la coppa.

  •   
  •  
  •  
  •