Juventus, Szczesny infierisce su Schick: “La parata su di lui? Facile, mi ha tirato addosso”

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui


Intervistato da Sky Sport, il portiere della Juventus, Szczesny  è tornato a parlare dell’ultimo match di campionato vinto dai bianconeri contro la Roma. È stato chiesto a Szczesny cosa abbia  provato quando ha visto Benatia sbagliare il passaggio e successivamente Schick rubare palla dirigendosi in solitaria verso di lui: “Non lo so. Ho provato a chiudere l’angolo a Schick che mi ha tirato addosso. E credo che abbia più sbagliato lui che non io che ho salvato la Juve”.

Poi Szczesny continua infierendo sull’attaccante ceco della Roma dicendo: “In quei momenti per l’attaccante c’è tempo per ragionare perché lui era 25 metri avanti quando ha preso la palla, quindi ci sono due o tre secondi per ragionare la situazione. Quindi io sono uscito cinque metri avanti e per fortuna lui ha sbagliato. Al di là dell’errore di Schick comunque bisogna anche trovarsi li, è stata una parata fondamentale, perché è una parata da due punti sicuramente, perché era l’ultimo secondo”.

Sczcesny si è soffermato anche sul grande momento di forma che sta attraversando grazie alla continuità con la quale scende in campo a causa dell’infortunio che ha colpito Buffon (secondo Szczesny, e non solo, il più forte portiere al mondo), e sul fatto che qualcuno in Inghiltrra (Arsenal) si stia pentendo di averlo lasciato andare via con troppa facilità: “Non lo so io credo di aver fatto la scelta giusta, per la mia carriera. Poi l’Arsenal ha un grande portiere che è Cech. Quindi va bene così, siamo tutti contenti”.

Sul suo futuro infine, Szczesny si dice sicuro di voler rimanere per lungo tempo alla Juventus in quanto nella vita preferisce stabilità piuttosto che girovagare cambiando squadra ogni due o tre anni.

  •   
  •  
  •  
  •