La Fiorentina è in vendita. Della Valle: “Ci piacerebbe cederla a imprenditori fiorentini”

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui


Dopo tanti mesi di silenzio, e di lontananza, non solo dallo stadio ma anche dalla città, i fratelli Della Valle sono tornati a parlare di Fiorentina e del futuro della Viola. In occasione dell’inaugurazione di una fabbrica Tod’s ad Arquata del Tronto, nelle Marche, i proprietari della società di Firenze hanno avuto il tempo di scambiare qualche battuta sul mondo del pallone e sul futuro della società confermando alcuni concetti già espressi in passato.

Lo stesso presidente Andrea Della Valle, infatti, ha tenuto a ribadire che la Fiorentina è in vendita: “Non abbiamo cambiato idea, la posizione c’è stata e rimane anche perché l’appello era soprattutto ai fiorentini; parliamo di come è stata strutturata la società in mia assenza, da Antognoni a Corvino e Freitas, da Cognigni a Salica, è una struttura ineccepibile. E poi c’è l’allenatore, che io conosco poco, ma che seguivamo già dall’anno scorso e che si sta dimostrando la persona giusta”.

E proprio sulla cessione della società, e il rapporto con la città, il presidente Della Valle ha tenuto a precisare: “Di fiorentini non ne sono arrivati, il mio obiettivo è trovare qualcuno che possa fa sognare Firenze in futuro come hanno fatto i Della Valle”. Sul suo possibile ritorno a Firenze alla guida della Viola ha risposto rammaricato: “Questa estate volevano andarsene tutti, tranne Borja. Io non ho la serenità per tornare. Non ho superato questo trauma”.
“La passione del 99% della città non è mai mancata e mi manca tantissimo ma sento ancora cori in curva contro di me e non ne capisco il motivo, tornare adesso non mi sembrerebbe corretto nei confronti di Firenze”
ha infine concluso Andrea Della Valle.

Leggi anche:  Inter-Milan 2-1, scontro Ibrahimovic e Lukaku: ecco le frasi dette

  •   
  •  
  •  
  •