Lazio-Torino, Inzaghi furibondo: “Puniti perchè diamo fastidio”

Pubblicato il autore: Mimmo Visconte Segui


L’allenatore della Lazio, Simone Inzaghi dopo la partita persa in casa dai biancocelesti contro il Torino, a causa delle più che discutibili decisioni dell’arbitro Giacomelli, non ci sta e pur con toni pacatissimi ha attaccato duramente il direttore di gara e i suoi assistenti VAR.

Queste le sue parole rilasciate ai microfoni di Mediaset Premium nell’infuocato dopo partita dell’Olimpico: “Non ho bisogno di commentare le immagini credo parlino da sole e in modo abbastanza chiaro. La partita nel primo tempo è stata equilibrata, ma nella ripresa l’arbitro e i suoi collaboratori hanno deciso tutto. Così posso pensare che siamo stati puniti perchè diamo fastidio in questo momento siamo al quarto posto in classifica e stiamo facendo bene se andiamo a riguardare le ultime quattro partite di campionato da noi giocate la Lazio è stata palesemente danneggiata da errori arbitrali”. Nella ripresa ci siamo sentiti defraudati, in altre circostanze la squadra ha reagito bene forse questa volta non sono stato bravo a scuoterli, la situazione è pesante, nell’intervallo ho visto i ragazzi abbattuti e dopo episodi palesi interpretati però in maniera diversa mi pare normale”. dobbiamo lasciarci tutto alle spalle, mi sembra comprensibile che i tifosi la nostra gente si faccia delle domande”.

Questo il pensiero dell’allenatore biancoceleste sull’espulsione di Immobile “Con Giacomelli non ho parlato e non gli ho chiesto spiegazioni ho parlato solo con Nicolas Burdisso, e mi ha riferito che Ciro Immobile non gli ha dato una testata, è stato uno scambio verbale, certo Ciro era molto nervoso, perchè se fossimo andati in vantaggio, tutto questo non sarebbe accaduto, però quando ti succede frequentemente, è fastidioso…”

Infine, il tecnico si augura che la possibile squalifica dell’attaccante possa essere evitata con il ricorso alla prova tv: “Non so quante giornate di squalifica riceverà, ma spero che la prova Tv chiarisca, che non è stato un gesto violento e volontario, se non c’è nulla sconterà solo il classico turno di squalifica per essere stato espulso, faranno in modo che non accada nulla, vedremo cosa succederà”.

 

  •   
  •  
  •  
  •