Le parole di Gattuso dopo il pareggio di Benevento: “Meglio una coltellata che subire gol così”

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui


Il nuovo Milan di Gattuso viene raggiunto al 95′ dal goal di Brignoli, portiere del Benevento, che entra nella storia portando il primo punto in Serie A alla squadra campana.
Gattuso per il suo esordio in rossonero ha optato per un 3-4-2-1 con Musacchio, Bonucci e Romagnoli centrali difensivi e Kalinic prima punta affiancato da Suso e Bonaventura. Il Milan dopo aver chiuso il primo tempo per 0-1 grazie alla rete rocambolesca al 38′ di Giacomo Bonaventura, viene raggiunta ad inizio ripresa (50′) Puscas, ex attaccante dell’Inter. Dopo qualche minuto (57′) Kalinic sfrutta l’ottimo assist di Bonaventura dalla destra, incornando per l’1-2. Al 75′ viene espulso Romagnoli per doppio giallo e, quando tutto sembrava deciso, la sorpresa che non ti aspetti: calcio di punizione defilato del Benevento al 95′, cross di Cataldi, colpo di testa del portiere goleador Brignoli che regala il pari e il primo punto ai suoi.

Leggi anche:  Supercoppa, Juventus-Napoli 2-0: proteste Napoli sull'1-0 e rigore concesso con il Var. Ecco la Moviola

Le parole di Gattuso a Premium Sport

Dopo il pareggio sul campo del Benevento, il neo allenatore del Milan si è cosi espresso davanti ai microfoni di Premium Sport: “L’arbitro non c’entra nulla, devo ringraziare la prestazione dei ragazzi che ce l’hanno messa tutta anche se siamo rimasti in dieci. Il periodo è così e ci gira così.”

Inoltre l’ex tecnico del Palermo ha voluto ringraziare i suoi calciatori: “Voglio ringraziare questo gruppo: si sono messi a disposizione con senso di appartenenza. Oggi ci lecchiamo le ferite ma abbiamo il dovere di migliorare la condizione fisica e la mentalità. Dispiace ma non posso rimproverare nulla alla mia squadra. Potevamo sviluppare molto meglio in uscita in certe occasioni. Ne abbiamo perse tre o quattro che con un po’ di personalità in più potevamo fare meglio. Ci vuole gamba e i ragazzi ce l’hanno messa. La squadra mi è sembrata viva. Il Benevento ha perso le ultime senza meritare: è una squadra viva e sapevamo delle difficoltà. Paghiamo caro il primo errore e lavoriamo”.

Leggi anche:  Supercoppa Italiana, Padovan: "Il Napoli vincerà, la Juve è debole"

Le parole del tecnico del Milan a Sky Sport

Il nuovo tecnico rossonero, dopo aver parlato ai microfoni di Premium Sport, ha anche parlato a Sky Sport: “Brucia, fa male. Era meglio una coltellata che questo gol, è vero, abbiamo sofferto per 15 minuti, ma abbiamo preso un gol beffa, non mi sarei mai aspettato di prendere un gola al 94esimo e 30 secondi da un portiere”.

In merito alle parole di elogio nei confronti dei suoi ragazzi, Gattuso assicura: “Credetemi, non sono frasi di circostanza, voi mi conoscete. Devo solo ringraziare i ragazzi per come hanno lavorato in settimana e per lo spirito messo in campo, oggi posso solo ringraziare i ragazzi, anche se possiamo fare molto molto meglio. Se le cose succedono è perchè ce le andiamo a cercare. Dobbiamo crescere a livello di mentalità e fisico”.

Leggi anche:  Moggi sicuro: "Ecco chi vincerà lo scudetto. Ora il Napoli è più forte della Juventus. Sarri è un traditore..."

Gattuso inoltre traccia la linea da dove la squadra dovrà ripartire: “Si riparte dallo spirito che ho visto e dall’impegno che ci mettono, è una squadra che ci tiene, sono tutti molto abbattuti, ci sono rimasti male. Siamo il Milan, dobbiamo fare qualcosa in più e portare le partite a casa, così non basta.”

  •   
  •  
  •  
  •