Le parole di Pellegrini dopo Roma-Spal e l’emozione per il primo gol in giallorosso (video)

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui


La Roma dimentica il pareggio di Genoa e lo fa nel modo migliore. Tre reti alla Spal e una vittoria che porta fiducia anche in vista del prossimo impegno di Champions League. Dzeko, Strootman e Pellegrini portano i tre punti alla squadra di Di Francesco. Per la Spal una partita condizionata dall’espulsione, decisa con l’aiuto del Var, del difensore Felipe al’11’. Con la squadra in dieci uomini, la Spal ha provato a tener testa alla Roma che però si è dimostrata superiore legittimando il successo. Inutile il gol di Viviani dopo aver sbagliato un rigore. Giallorossi a quota 34 punti, gli uomini di Semplici fermi a 10.

Le parole di Pellegrini dopo Roma-Spal e l’emozione del primo gol con i giallorossi 

Il terzo gol della Roma porta la firma di Lorenzo Pellegrini. “Romano de Roma”, da sempre ha immaginato questo momento e oggi è riuscito a realizzare il suo sogno: segnare un gol con la maglia della sua squadra. Il centrocampista classe ’96, dopo essere cresciuto nel vivaio della società giallorossa, viene portato in prima squadra ed esordisce in Serie A il 22 marzo 2015 a 18 anni. Nell’estate dello stesso anno passa al Sassuolo a titolo definitivo ma con diritto di riacquisto da parte della Roma. Dopo essersi messo in mostra per due anni con la maglia degli emiliani, Lorenzo torna a casa. La Roma, questa estate 2017 esercita infatti il diritto di ricompra per il centrocampista che ritrova l’allenatore che lo ha saputo valorizzare con la maglia del Sassuolo. Con Di Francesco, Pellegrini fa il suo esordio con la maglia romanista nella sfida contro l’Atalanta subentrando a Perotti. Dopo diverse partite, ecco oggi la gioia, di squadra e personale: vittoria della Roma e primo gol per lui con la maglia della sua città.

Emozioni alle stelle sotto la curva Sud, come lui stesso afferma nell’intervista in zona mista dopo il match contro la Spal: ” Un’emozione grandissima, volevo tanto il gol e lo cercavo da inizio campionato. Sotto la Sud è fantastico, tutto perfetto“. Sulla sua crescita e sulla preparazione delle partite ad alto tasso nervoso, il giovane giallorosso commenta: “Sicuramente cerco di preparare le partite con più concentrazione che posso. Contro l’Atletico non ero troppo teso anche se ho fatto diversi errori. Devo crescere e oggi credo di aver dato una risposta almeno a me stesso“. Sul campionato, Pellegrini è fiducioso: “Lavoriamo per lottare ai vertici della classifica. Dobbiamo pensare a lavorare giorno per giorno e cercare di vincere gli scontri diretti“. Poi un pensiero anche al prossimo Mondiale in Russia e ai sorteggi di oggi: “Un mondiale senza Italia non è un vero mondiale. Siamo tutti dispiaciuti“.

L’intervista a Lorenzo Pellegrini in zona mista dopo il match Roma-Spal


  •   
  •  
  •  
  •