Mercato Milan, Donnarumma verso Parigi ma la Juve rimane alla finestra

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

Nell’ultimo periodo Gianluigi Donnarumma è tornato a ricoprire le prime pagine di tutte le testate giornalistiche, a causa di presunte minacce ricevute nel momento in cui ha firmato il rinnovo di contratto a 6 milioni netti all’anno, legandosi al Milan. Il suo agente Mino Raiola, ultimamente è tornato in azione con l’intento di portare il portiere del Milan e della Nazionale altrove ed una destinazione gradita potrebbe essere Parigi. Il PSG infatti è in pole per acquistare Donnarumma, e sarebbe disposto a fare follie pur di avere il giovane milanista tra i pali del “Parco dei Principi”, e gli sceicchi del club parigino sarebbero intenzionati a liberare il portiere Trapp, promesso sposo dell’Atletico Madrid.

Nonostante tutto però bisogna tener presente che la Juventus è ancora alla ricerca del dopo Buffon, il quale, salvo ripensamenti clamorosi, dovrebbe lasciare sguarnita la porta bianconera dopo quasi vent’anni e la società torinese non sembrerebbe orientata a sostituire il portierone con un secondo bravo come Szczesny. La volontà della Juventus è quella di acquistare un portiere giovane che possa garantire numerosi anni e che possa diventare un simbolo del club, come lo è stato Buffon per così tanti anni. Inoltre il binomio Juventus-Nazionale, ha quasi sempre giovato sulla condivisione di un portiere azzurro, tra Italia e Vecchia Signora e quindi l’idea di un eventuale acquisto di Donnarumma non è del tutto da escludere, dato che Giuseppe Marotta è sempre stato bravo in questi anni nel cogliere occasioni ed opportunità. Però al momento sono solo ipotesi da tenere semplicemente in considerazione per eventuali movimenti di mercato.

Leggi anche:  Milan, Pioli: “Partita era equilibrata in 11 contro 11. Ibra-Lukaku? Non so cosa si siano detti...”

L’unico fattore che stona, è quello per cui Raiola è noto soprattutto per aver proposto nel recente passato, calciatori a società nelle quali i suoi assistiti non hanno risieduto a lungo, come i vari Ibrahimovic, Balotelli, Pogba, per citarne alcuni; quindi nel caso in cui la Juventus decidesse di investire su Donnarumma, è necessario riflettere in questo senso, ovvero che se si vuole mantenere la porta coperta per numerosi anni a venire, bisogna trovare soluzioni affinché Donnarumma e Raiola non inizino a puntare i piedi come sta avvenendo in questi giorni nel Milan.

  •   
  •  
  •  
  •