Milan-Inter, Gattuso arringa i suoi: “Il derby di Coppa Italia come una finale mondiale”

Pubblicato il autore: Francesco Sbordone Segui

gattuso
Gennaro Gattuso in conferenza stampa ha esaltato l’importanza che il derby di Coppa Italia, Milan-Inter ha per la squadra rossonera.

Domani sera a San Siro va in scena il derby Milan-Inter, uno dei quarti di finale di Coppa Italia. Le due squadre milanesi arrivano da due sconfitte consecutive in campionato. Il tecnico rossonero Gattuso ha le idee molto chiare sull’importanza di questo match: “È un derby da vincere. È come una finale mondiale e potrebbe cambiare la stagione. Ecco perché diventa fondamentale far bene e conquistare la semifinale”.

Uno dei problemi palesati da questo Milan sono i pochi gol realizzati. In estate sono arrivati Kalinic e Andre Silva, con l’obiettivo di far gol e vincere. Le aspettative erano molto alte e finora non sono state rispettate. In campionato i due giocatori hanno avuto tanta difficoltà. Il croato  ha realizzato 4 gol in 15 presenze mentre il portoghese in 10 presenze non è mai andato in gol. Mister Gattuso è molto fiducioso: “Stiamo facendo importanti volumi di gioco ma pochi gol. Vorrei vedere finalizzato tutto quello che creiamo. E poi una maggiore presenza mentale in tutto il match: quando andiamo sotto caliamo un po’ dal punto di vista delle sicurezze. Io invece punto ad avere una squadra diversa sotto questo profilo”. A cominciare da Suso: “A Verona ha avuto diverse occasioni. È un giocatore di qualità che riesce a darti la superiorità numerica. Speriamo che domani migliori anche i suoi numeri in fase realizzativa e riesca a tornare sulle sue medie”.

Ad oggi, l’esperienza sulla panchina rossonera non è stata delle migliori per Gattuso: “Speravo ci volesse meno tempo per mettere da parte la paura e i pensieri negativi della squadra. Ero convinto di poter far meglio e soprattutto più velocemente. Ora siamo in una fase in cui paghiamo a caro prezzo ogni episodio e questo non ci aiuta, ma sono fiducioso”. E cosa meglio di un derby per ritrovare tutte le energie? “È il momento di resettare tutto. Domani ci sarà lo stadio pieno e abbiamo il dovere di dare ai tifosi quello che meritano e restituire loro l’entusiasmo”. Ma guai a pensare che l’Inter sia in difficoltà per le due partite perse di fila: “È vero che vengono da due sconfitte consecutive e vorranno rialzarsi, ma non dobbiamo dimenticare che le due partite che hanno perso sono arrivate dopo una importante serie positiva. A questo derby ci arriva meglio l’Inter. Ma è una partita a sé e abbiamo il dovere di non sbagliarla”.

  •   
  •  
  •  
  •