Milan, Mirabelli si prende le colpe: “Sono io il responsabile, le critiche vanno rivolte a me”

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui

Massimiliano Mirabelli
Pochi mesi dopo la campagna acquisti faraonica e le aspettative altissime di tutto l’ambiente, lo scenario in casa Milan è radicalmente cambiato. Squadra non all’altezza, un allenatore, Vincenzo Montella, esonerato, e un altro, Gennaro Gattuso, che non sa come sbloccare la propria squadra. Appena 24 punti in classifica in ben 18 turni di campionato, 8 sconfitte subite e una crisi che sembra non aver fine. Solo fino a qualche mese fa, nemmeno il più pessimista dei tifosi rossoneri avrebbe mai immaginato un avvio di stagione così deludente da parte del Milan.
Gattuso ammette le difficoltà della squadra ma non ritiene di essere il colpevole: “Non sono io il problema, non siamo una squadra“.

Ma allora chi ha le principali colpe per questa situazione catastrofica in casa Milan?

Leggi anche:  Coquimbo Unido: "carneadi" alla ribalta

A parlare è Massimiliano Mirabelli, direttore sportivo dei rossoneri che si assume, senza mezzi termini, le colpe dell’attuale fallimento tecnico del Milan: “Sono io il responsabile degli acquisti, dei rinnovi e delle conferme. Le critiche vanno quindi rivolte a me, la responsabilità maggiore è la mia. Sono orgoglioso di questi giocatori perché sono professionisti esemplari. Si allenano bene, solo che per qualche motivo non riusciamo ad essere squadra. Lascino stare i giocatori, le critiche me le prendo tutte io”. E sul proseguimento della stagione prova ad essere positivo: “Noi non dobbiamo promettere nulla, abbiamo il dovere di non demoralizzarci e concentrarci fin da subito sui prossimi impegni. Dovremo lottare e far si che ci guarda ci ritenga degni di indossare la maglia del Milan”.
Ai tifosi rossoneri però non bastano le parole di Mirabelli. Vogliono assolutamente che la situazione si risolva, magari già a partire dal derby di Coppa Italia contro l’Inter. Lo scenario in casa Milan non è dei migliori e a Natale, l’augurio è quello di trovare sotto l’albero qualche risultato positivo che possa dare una nuova faccia alla stagione rossonera.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: