Montella, il Siviglia pensa all’ex Milan per il dopo Berizzo

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

montella
Montella, futuro spagnolo per l’ex Milan?
Sono ore frenetiche al Siviglia. Il club andaluso ha esonerato il tecnico Berizzo. La decisione è arrivata dopo la pesante sconfitta in Liga contro la Real Sociedad per 3-1. Il tecnico argentino che ha subito anche un delicato intervento chirurgico nelle settimane passate, è stato sollevato dall’incarico nonostante un quinto posto in classifica e il passaggio agli ottavi di finale di Champions League. I dirigenti del Siviglia stanno vagliando diversi nomi per il successore di Berizzo. Tra questi c’è anche quello di Vincenzo Montella. L’ex tecnico del Milan fa parte di una rosa di nomi che comprende anche altri tecnici italiani come Mazzarri, Guidolin, Capello e Ancelotti. Montella, per la società di Castro, sarebbe la soluzione ideale per gioco proposto e per termini economici non esorbitanti. Altre soluzioni “internazionali” portano al tedesco Thomas Tuchel e allo spagnolo Javi Garcia. Nelle prossime ore se ne saprà di più, con Montella pronto a tornare in pista.

Leggi anche:  Milan, Pioli: “Partita era equilibrata in 11 contro 11. Ibra-Lukaku? Non so cosa si siano detti...”

L’ex allenatore del Milan è forse l’allenatore più spagnolo del nostro calcio. Montella ama il possesso palla e i giocatori tecnici, elementi basilari del calcio iberico. Non è un caso che sia alla Fiorentina che al Milan ha avuto giocatori che provenivano dalla Liga. Borja Valero, Gonzalo Rodriguez, Joaquin, Pepito Rossi, Suso, Musacchio, tutti calciatori che hanno tanto in comune con la Spagna. Montella è sotto contratto con il Milan fino al giugno 2019, quindi questo accordo dovrebbe essere risolto. A meno che i rossoneri non pensino di richiamare l’Aeroplanino.

Montella piace al Siviglia, ma di mezzo c’è sempre il Milan

Vincenzo Montella non può allenare più per questa stagione in Italia, a meno che non torni al Milan. Un’ipotesi ai limiti della fantascienza, ma non del tutto da scartare. I rossoneri con Gattuso stanno avendo un rendimento decisamente al di sotto delle attese. Cosa potrebbe accadere in caso di sconfitte con Inter, in Coppa Italia, e Fiorentina in campionato lo si può solo immaginare. Il diesse milanista Mirabelli ha difeso Gattuso da tutte le critiche, ma è anche vero che la situazione precipita qualcosa si dovrà pur fare. Il dirigente rossonero sta facendo da scudo alla sempre più discussa scelta di cacciare Montella. 

Leggi anche:  Inter-Milan 2-1, derby di fuoco: rissa, rosso, proteste, var e rigore. Ecco la Moviola

L’impressione è che molti giocatori del Milan siano rimasti disorientati dall’esonero di Montella. Soprattutto i nuovi acquisti, fortemente voluti dall’allenatore. Giorni dunque che potrebbero portare Montella al Siviglia, facendo cadere così la fantasiosa ipotesi di un ritorno in rossonero. Prima ci sarebbe da risolvere la questione del contratto, fino al 2019, che l’Aeroplanino ha con il Milan. Una questione non da poco, che reciderebbe in modo definitivo il cordone ombelicale che ancora lega l’Aeroplanino a Milanello. Domani sera c’è il derby di Coppa Italia. Una partita che assume un’importanza capitale per le due squadre. Soprattutto per Bonucci e compagni. Un’altra sconfitta, con relativa eliminazione dalla Coppa Italia, potrebbe aprire nuovi e imprevisti scenari sul cielo già nerissimo sopra Milanello.

  •   
  •  
  •  
  •