Napoli, Hamsik eguaglia i 115 gol di Maradona in Serie A ma la Gazzetta gliene assegna 117

Pubblicato il autore: Adriana Zuccarini Segui

Marek Hamsik è sempre più nella storia del Napoli. Il capitano del Napoli, è riuscito finalmente a realizzare il 115° attesissimo gol con la maglia azzurra, arrivato al 30′ della partita dell’Olimpico contro il Torino (su assist di Mertens), eguagliando così il record che era di Diego Armando Maradona, in testa alla classifica di tutti i tempi tra i marcatori del Napoli. Terzo Sallustro, quarto Cavani.
Lo slovacco, arrivato nell’estate 2007, ha segnato la sua prima rete sotto il Vesuvio il 15 agosto dello stesso anno in Coppa Italia contro il Cesena.

 

Video gol Hamsik Torino-Napoli

Secondo la Gazzetta dello Sport però, Hamsik non ha raggiunto quota 115 ma è addirittura a 117 reti con la maglia azzurra. Lo slovacco ha già superato quindi il Pibe De Oro, precisamente nella sfida vinta contro il Cagliari l’1 ottobre.

Leggi anche:  Maehle, la certezza di un talento che può crescere. L'Atalanta respira sulla fascia

I DUE GOL MANCANTI — Il primo gol assegnato dalla Gazzetta e non riconosciuto da altri risale a un Napoli-Cagliari del 21 aprile 2013. Il diagonale di destro di Hamsik viene deviato da Astori (a cui altre fonti assegnano l’autogol) ma per la Gazzetta il tiro è comunque indirizzato nello specchio, quindi la rete è da attribuire ad Hamsik. L’altra rete, invece, è di un Cesena-Napoli 1-4 del 6 gennaio 2015. Il gol del 3-0 di Marekiaro è con un diagonale di destro che supera il portiere, ma viene toccato da Capelli che manda il pallone nella sua porta. Per alcuni è autorete, per la Gazzetta è gol di Hamsik.

HAMSIK: “FINALMENTE MA ERA PIU’ IMPORTANTE VINCERE”
“Io come Maradona come miglior marcatore nella storia del Napoli? Fa molto piacere dal punto di vista individuale ma era più importante tornare a vincere dopo tre giornate senza vittoria. Ora siamo di nuovo in cima e questa era la cosa più importante”.
Marek Hamsik come l’ex Pibe de oro ma lo slovacco pensa alla squadra. “Finalmente poi è arrivato questo gol e sono contento – ha aggiunto – E’ tornato il Napoli di inizio stagione? Sicuramente sì, abbiamo sbloccato subito la gara e questo ci ha aiutato a liberare la mente. Poi abbiamo potuto fare il nostro calcio. Il primato ritrovato? E’ una cosa importante, la sconfitta dell’Inter ci ha dato ancora più forza: avevamo voglia di tornare in testa”.

  •   
  •  
  •  
  •