Real Madrid-Gremio, Renato sulla strada di Zidane e Cristiano Ronaldo

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Real Madrid-Gremio

Real Madrid-Gremio

Real Madrid-Gremio, oggi la finale del Mondiale per Club. Una vittoria per la leggenda, ancora una volta. Si gioca alle 18, ora italiana, la finale del Mondiale per Club tra Real Madrid e Gremio. Per il tredicesimo anno di fila il trofeo andrà ad una squadra europea o ad una sudamericana. Campioni d’Europa contro campioni del Sudamerica, un classico. I Blancos possono entrare nella leggenda, vincendo per due volte consecutivamente il massimo trofeo mondiale per club. L’ultima squadra a vincere due Coppe Intercontinentali di fila è stato il Milan di Arrigo Sacchi, nel 1989 e nel 1990. Allora però si giocava una sola partita. Real e Gremio hanno sofferto in semifinale, rispettivamente contro Al Jazira e Pachuca. Gli spagnoli hanno avuto bisogno di un gol di Bale a pochi minuti dal novantesimo. I brasiliani invece hanno avuto bisogno dei supplementari per piegare la tenace resistenza del Pachuca.

Leggi anche:  Serie A femminile, questo fine settimana si disputa la dodicesima giornata

Chissà se i ragazzi di Renato Portaluppi accuseranno questa fatica contro il Real Madrid. L’ex giocatore della Roma ha tentato di provocare gli avversari alla vigilia.”Ero più forte di Cristiano Ronaldo e ho avuto più di 5mila donne”, d’altronde uno che ha vinto la Copa Libertadores con la stessa maglia sia da giocatore che da allenatore può dire quel che vuole. Non sarà una partita facile per il Real Madrid. Gli uomini di Zidane non attraversano un ottimo momento di forma, ma quando sentono profumo di finali sanno trasformarsi. Il Gremio è squadra molto europea. I brasiliani sanno chiudersi bene e ripartire in contropiede con le folate di Fernandinho sulla fascia sinistra. Renato sogna lo sgambetto di Galacticos, per entrare definitivamente nel mito della Tricolor di Porto Alegre.

Leggi anche:  Milan-Atalanta 0-3: super Ilicic, la Dea cala il tris a San Siro

Real Madrid-Gremio, Cristiano Ronaldo per la leggenda

Real Madrid-Gremio, Crisriano Ronaldo ancora decisivo? Ha segnato nella finale di Champions League a Cardiff contro la Juventus. Ha segnato nella semifinale del Mondiale per Club contro l’Al Jazira. Il gol per Cristiano Ronaldo è il suo talento e insieme la sua maledizione. Il portoghese, che ha appena conquistato il suo quinto Pallone d’Oro, ha una piacevole schiavitù nei confronti del gol. Quando non segna sta male, quando non segna lo criticano, quando non segna fa notizia.

Come detto Renato ha provato a provocarlo alla vigilia. Ma non si mai quando conviene stuzzicare i grandi campioni. Soprattutto a uno che negli ultimi anni ha vinto tutto, ma davvero tutto quello che si poteva vincere. Ma Cristiano Ronaldo non è ancora sazio. Vuole vincere contro il Gremio per essere il primo a vincere due Mondiali per Club di fila. Vuole vincere per dimostrare che il più forte al mondo è lui. Vuole vincere per zittire quelli che invocavano Messi durante la semifinale contro l’Al Jazira. Vuole vincere perché quelli come lui non vogliono perdere mai. C’è il Gremio sulla strada di Cristiano Ronaldo. Il cannibale di Lisbona vuole fare un sol boccone dei brasiliani di Porto Alegre. Oggi il verdetto finale. Leggenda bianca o storia Tricolor? Dalle 18 comincia la grande sfida.

  •   
  •  
  •  
  •