Serie A, Roma: Natale “Spelacchio” o Natale super?

Pubblicato il autore: Giuseppe Porro Segui


Ormai il Natale è imminente ed è tempo di bilanci, il Natale giallorosso se facciamo un resoconto stagionale sarà sicuramente positivo, anche se la prematura eliminazione in Coppa Italia con il Torino fa sì che sia un Natale un pò “Spelacchio” (defunto proprio il giorno dell’eliminazione dei giallorossi) per aver visto sfumare un possibile primo obiettivo stagionale, ma per l’appunto il Natale potrebbe essere “spelacchiato” oppure spettacolare e tutto dipenderà da domani sera. Sabato 23 dicembre infatti alle 20;45, i giallorossi saranno di scena a Torino in quello che potrebbe rivelarsi (a seconda del risultato) un “regalo” prezioso per tutta la stagione è che potrebbe far felici tutti i tifosi giallorossi che con una vittoria festeggerebbero un Natale con i fiocchi, in caso contrario, nessun dramma perché una sconfitta a Torino ci può stare per chiunque anche se bisognerà valutare le possibili attenuanti che darà la gara.

Una nota pubblicità recita questo slogan ormai da anni: “A Natale puoi” ed è diventato virale e di dominio pubblico. Visto che siamo a Natale ed i giallorossi sono diretti a Torino, sognare non è per nulla banale. La gara di domani sera, è una gara tra due compagini che se la giocheranno alla pari visto le rose a disposizione. Gli ex saranno tre, e tutti dalla parte bianconera: Szczesny; Benatia e Pjanic, che non hanno lasciato bene Roma ed i romanisti per modi e dichiarazioni dopo il divorzio; divorzio che a portato la Roma a sostituire gli stessi con: Alisson; Manolas è Nainggolan nelle posizioni in campo e nel cuore dei propri beniamini. Sicuramente domani si  incontreranno in campo le squadre che negli ultimi anni hanno sempre dato battaglia in campo e fuori, con i “cannibali” bianconeri sempre davanti a i giallorossi quindi una sfida nella sfida. Domani sera i destini delle due compagini si incroceranno e potranno dire molto del nuovo anno che verrà, una vittoria dei giallorossi porterebbe la Roma a pari punti con il bianconeri (con una gara in meno) e darebbe una spinta notevole all’umore dei giallorossi pari a quello della gara di Stamford Bridge contro il Chelsea, che poi fece vedere a tutti di che pasta è fatta la Roma, una compagine con un identità ben definita che può fare risultato su qualsiasi campo, e come recita lo spot: “a Natale puoi“.

Ormai la vicenda “Spelacchio” è nota a tutti, e la Roma in questo periodo è apparsa un pò in affanno (perlomeno di risultati) come il suo discusso albero di Natale, una squadra che per fare gol deve fare una miriade interminabile di tiri verso la porta avversaria, è infatti questo il vero problema della Roma, che anche se tra pali (troppi) e portieri in giornate straordinarie segna poco con i suoi interpreti tra l’altro tutti di spessore internazionale, che ora con l’aggiunta dell’ultimo arrivato, ovvero il tanto atteso Patrick Shick che finalmente abbiamo visto in campo e potrebbe rivelarsi l’arma in più della stagione, e che potrebbe essere il vero nuovo acquisto di gennaio della compagine giallorossa, aspettando il ritorno al gol di Edin Dzeko, sperando sia già domani sera

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,