Serie C, sprofondo Amaranto: la Reggina cade anche contro il Rende

Pubblicato il autore: Marco Ficara Segui


Sprofonda ancora la Reggina, per la seconda volta consecutiva davanti al proprio pubblico, e questa volta a festeggiare davanti ad un Granillo in contestazione è il Rende. Il risultato di Reggina Rende è un pò bugiardo ma gli amaranto, ormai, sembrano allo sbando e, la squadra ammirata ad inizio stagione, pare essere lontana parente di quella vista nelle ultime tre giornate. Gli uomini di Maurizi sembravano essere partiti discretamente e, nonostante una manovra arruginita, avevano preso il controllo del match. A smorzare gli animi, però, ci ha pensato l’uno-due letale del Rende che, nel giro di sette minuti, grazie a due palle inattive, che dimostrano la scarsa attitudine in fase difensiva della Reggina, trovano prima l’1-0 con Franco e al 34esimo la rete del raddoppio con Rossini. Nel secondo tempo mister Maurizi, allontanato dal direttore di gara Pasciuta per proteste nel corso della prima frazione, prova a cambiare il corso del match con gli ingressi di Tulissi, bocciato alla vigilia, e Di Livio. Nonostante qualche palla gol in più, sprecate malamente da Sparacello e Bianchimano, la Reggina non riesce a cambiare atteggiamento. A chiudere i giochi, al 68esimo, ci pensa lo splendido calcio di punizione di Laaribi che spazientisce ulteriormente il Granillo, orfano del proprio tifo organizzato, che sembra aver abbandonato la propria squadra. Adesso, in attesa che vengano disputate le restanti partite di giornata, gli amaranto rischiano grosso visto il vantaggio di soli due punti dalla zona playout e, sabato 30 Dicembre, alle 16:30, De Francesco e compagni verranno ospitati dai cugini catanzaresi che, sicuramente, ci terranno a prendersi una rivincita dopo la sconfitta nel derby di andata.

Leggi anche:  Sky, Eleven Sports o Rai Sport? Dove vedere Juve Stabia Casertana in tv e in streaming
  •   
  •  
  •  
  •