Stadio Roma, il progetto della viabilità non convince

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

Nuovo problema per lo stadio della Roma

Pensavano forse i tifosi della Roma che i problemi circa la costruzione dello stadio a Tor di Valle fossero terminati, dopo l’approvazione del progetto da parte della Conferenza dei Servizi durante la giornata del 5 Dicembre? Ecco, non è esattamente così. Infatti nelle ultime ore sono insorte nuove grane per la società giallorossa; nello specifico è il progetto della viabilità a non convincere. I tecnici della città di Roma infatti avrebbero proposto di apportare delle modifiche a tale progetto, in quanto ritenuto insufficiente ad evitare pesanti problemi di traffico durante le partite che la AS Roma disputerà nel suo nuovo stadio a Tor di Valle.

Gli esperti ritengono che il progetto della viabilità  proposto dai privati debba essere implementato con la previsione di ben 8 nuove corsie; in particolare due corsie per senso di marcia per ciascuna carreggiata della strada Ostiense-Via del Mare, per tutto il tratto che va da Ponte del Fosso di Vallerano al Raccordo Anulare. Il parere dei tecnici è  dato tenendo conto anche di quella che è la situazione attuale in quella zona, dove il traffico risulta già essere particolarmente intenso, figuriamoci con l’arrivo di 40 o 50 mila automobili cosa potrebbe succedere. Il rischio sarebbe di trasformare una serena gita domenicale in un incubo per i tifosi, i quali di conseguenza risentendone del disagio diminuirebbero l’affluenza.

Leggi anche:  Supercoppa Italiana, probabili formazioni Juventus-Napoli: ecco le scelte di Pirlo e Gattuso

Un nuovo enigma aleggia poi su questo ulteriore eventuale progetto di revisione circa la viabilità: chi lo finanzierebbe? La domanda sorge spontanea visto che tale progetto è di fatto l’unico rimasto alla competenza dei privati, considerato che lo Stato si farà carico della costruzione dei due nuovi ponti previsti sul progetto e la Regione finanzierà il ripristino della strada Roma-Lido; ma soprattutto, sarà mai possibile realizzare una simile superstrada lungo il percorso attuale della Via del Mare? Ancora tante, troppe domande su questo progetto, proprio quando lo scoglio più arduo sembrava superato ecco ripresentarsi un altro problema.

Pensate che i problemi inerenti il nuovo stadio della Roma siano finiti qui? Purtroppo no;  infatti il progetto andrebbe cambiato anche per le questioni inerenti i parcheggi, per i quali i privati hanno previsto nell’area adibita anche spazi per carico e scarico merci (previsione ritenuta non conforme agli standard dei parcheggi), e nella parte riguardante i trasporti pubblici, ritenuti insufficienti a garantire il trasporto di almeno la metà dei tifosi allo stadio. Non ci resta che aspettare il verbale definitivo che la Conferenza dei Servizi partorirà tra la fine di questa settimana e l’inizio della prossima.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: