Verona-Milan 3-0, Gattuso dopo la sconfitta: “Niente scuse, una figuraccia”

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui

Gattuso
Al Bentegodi è crollo Milan
. Il Verona si impone per 3-0 contro i rossoneri di Gennaro Gattuso. Caracciolo, Kean e Bessa abbattono tra le mura di casa il Milan e ne certificano la crisi. Nel finale piove sul bagnato: Suso espulso dopo il consulto del Var.

Fino al gol abbiamo creato tantissimo, ma non sappiamo reagire alle difficoltà, facciamo casino“, le parole di Gattuso sanno di rassegnazione. Dopo la clamorosa sconfitta, il tecnico rossonero ammette ai microfoni di Premium, tutti i problemi della sua squadra: “Per i primi 25 minuti la squadra ha creato tantissimo, ma al primo episodio abbiamo pagato, anche se penso sia stato il 2-0 a tagliarci le gambe. Poi alla prima difficoltà siamo crollati, come spesso capita quest’anno“. Sconsolato Ringhio che, sincero come suo solito, non si nasconde: “Niente scuse, abbiamo fatto una figuraccia”.

In effetti però, dopo poco più di venti minuti in cui è il Milan a fare la partita, è il Verona a colpire con Caracciolo. I rossoneri non si scoraggiano e continuano a manovrare e sembrare ad un passo dal gol del pareggio. Ma il 2-0 di Kean dopo appena dieci minuti di gioco della ripresa annulla ogni sforzo milanista e spegne sul nascere ogni tipo di ambizione di rimonta. Il 3-0 di Bessa in contropiede è solo la conferma della prima sconfitta in campionato per Gattuso. A completare il momento assolutamente no del Milan ci pensa il Var al 90esimo inoltrato quando Orsato viene chiamato a visionare il replay per un presunto fallo di Suso ritenuto, alla fine, da cartellino rosso. Niente da fare per il Milan e per Gattuso che, almeno per la prossima partita, avrà anche il problema dell’assenza del suo uomo migliore.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Milan, Pioli: “Partita era equilibrata in 11 contro 11. Ibra-Lukaku? Non so cosa si siano detti...”