Volley femminile serie A1, le pantere di Conegliano campionesse d’inverno

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui

risultati pallavolo femminile
Le pantere dell’Imoco Volley Conegliano si sono laureate campionesse d’inverno. Questo il verdetto dell’ultima giornata del girone di andata del campionato volley femminile serie A1. Le ragazze di Santarelli di fronte al proprio pubblico hanno vinto 3-0 contro Pesaro con parziali di 25-23, 25-19 e 25-19. Un percorso quasi perfetto quello di Conegliano in questa prima parte di stagione, 11 partite, 10 vittorie, un solo passo falso, la sconfitta casalinga contro Modena allenata all’epoca da Marco Gaspari ora non più seduto sulla panchina modenese.
Impressiona la consapevolezza delle ragazze dell’Imoco della propria forza, un anno importante nel quale riconfermarsi dopo la partenza di Davide Mazzanti artefice dei successi importanti dell’ultimo biennio delle pantere. La mentalità vincente sembra non essere cambiata, non e’ cosa così scontata che una squadra di vertice si riconfermi anno dopo anno con continuità nell’olimpo delle squadre che contano, Casalmaggiore e Bergamo insegnano come facile sia incappare in annate storte anche per squadre blasonate e con la bacheca ricca di trofei. C’era da ripartire dopo una finale scudetto non centrata lo scorso campionato forse in maniera inaspettata, le grandi squadre sanno resettare e ripartire in fretta , la sensazione netta e’ che tutto l’ambiente voglia quest’anno andare a prendersela quella finale.
Nell’ultimo turno di questo girone di andata dicevamo e’ arrivato un brillante 3-0 contro una My Cicero Pesaro che per essere una neopromossa quest’anno sta facendo molto bene e ha gia’ messo in difficoltà parecchie squadre.  Al Palaverde la vittoria e’ stata pero’ netta, da citare una giocatrice su tutte, Samantha Bricio, certamente una di quelle pedine che può farti girare a favore o meno un’intera stagione, talento puro, nell’ultima partita 17 punti con una percentuale in attacco del 43%, bravissima anche in ricezione e al servizio, tre gli ace per lei .
L’inizio di campionato per l’Imoco e’ stato fenomenale, sono arrivate sette vittorie in sette partite, ricordiamo il 3-0 all’esordio in trasferta contro quella Pomì Casalmaggiore che da lì in avanti avrebbe avuto tanti dolori e pochissime gioie, il primo successo al Palaverde davanti ai propri tifosi coinciso con la vittoria contro Firenze, da sottolineare nelle prime giornate anche la concentrazione massima contro squadre che magari sulla carta erano facili da affrontare ma che proprio per questo nascondevano le insidie tipiche dell’impegno preso sottogamba, questo non e’ successo,  sono arrivati due 3-0 netti contro le matricole Filottrano e Legnano .
Tappa fondamentale certamente la 7.a giornata, la vittoria al tie-break in trasferta contro Busto Arsizio che arrivava a quella partita da un periodo di forma e risultati splendido, la giornata dopo quello che non ti aspetti, il tonfo casalingo al Palaverde contro Modena, stop dovuto a un calo di tensione e concentrazione visto il filotto di vittorie ottenute fino a quel momento? Difficile dirlo, ciò che e’ certo e’ quello che e’ successo dopo, una reazione alla Juventus facendo un paragone calcistico , due trasferte consecutive  difficilissime contro Scandicci e Novara vinte rispettivamente per 3-1 e al tie-break. Ecco quindi la reazione della grande squadra, la reazione di un club pronto a ripartire dopo i passi falsi più forte di prima , nel primo momento di difficolta’ e’ arrivata la zampata vincente che ha portato alla conquista del titolo di campionesse d’inverno.
I risultati si sa sono importanti solo a fine stagione ma certo chi ben comincia e’ a meta’ dell’opera.

Leggi anche:  Serie C, dove vedere Turris-Avellino: streaming e diretta tv Sky Sport?
  •   
  •  
  •  
  •