WTA Auckland, Azarenka costretta al forfait. Wild Card per Sara Errani

Pubblicato il autore: Diletta Barilla Segui

Non inizia nei migliori dei modi la stagione 2018 di Vika Azarenka che è stata costretta a dare forfait al primo appuntamento a Auckland, in Nuova Zelanda, per il torneo che prenderà il via il primo gennaio prossimo.

L’assenza della tennista bielorussa è dovuta alle vicende per l’affidamento del figlio Leo avuto lo scorso dicembre  dall’ex compagno Billy McKeague. Il tribunale di Los Angeles ha imposto ai due di rimanere sul suolo statunitense -e non lasciare la California – durante la fase del processo e fino al momento della sentenza. Un obbligo che getta ombre anche sulla possibile partecipazione della Azarenka ai prossimi Australian Open dove le è stata riservata una wild card che verrà conservata fino all’ultimo momento.

Per far fronte all’assenza di Vika, il direttore del torneo neozelandese ha pensato a Sara Errani e alla possibilità di concedere una wild card alla giocatrice italiana, ancora in attesa della sentenza del TAS sul caso doping per l’assunzione invololntaria del Letrozolo. Karl Budge, nonostante le critiche ricevute – anche da parte di alcuni giornali locali – difende la sua scelta e si mostra entusiasta per la partecipazione di Sarita. La campionessa bolognese non sarà costretta quindi a partire dalle qualificazioni e potrebbe rivelarsi un’avversaria insidiosa per tante giocatrici.

Leggi anche:  Coppa Italia, dove vedere Juventus-Spal: streaming gratis e diretta tv Rai 1?

Anche un’altra italiana, Deborah Chiesa parteciperà al torneo di Auckland ma si dovrà conquistare un posto sul tabellone passando per le qualificazioni. Per il torneo di inizio anno restano ancora da assegnare due pass, uno quasi sicuramente sarà riservato ad una giocatrice locale mentre l’ultimo gli organizzatori sperano di poterlo riservare a Serena Williams che ha scelto di anticipare il rientro in campo già a fine anno a Abu Dhabi.

  •   
  •  
  •  
  •