Lazio, tra Inzaghi e Felipe Anderson “un confronto civile e naturale”

Pubblicato il autore: Aote Segui

La Lazio getta acqua sul fuoco e, attraverso una dichiarazione dell responsabile della comunicazione, Arturo Diaconale alla radio ufficiale del club smentisce le voci circolate nelle scorse ore in merito a un presunto litigio tra Simone Inzaghi e Felipe Anderson negli spogliatoi dell’Olimpico.

Breve ricostruzione dei fatti: Anderson parte dalla panchina nel posticipo di lunedì col Genoa; nel secondo tempo Simone Inzaghi lo mette in campo ma il brasiliano non fornisce una prestazione all’altezza della situazione. Negli spogliatoi tecnico e calciatore discutono e c’è chi sostiene che sarebbero quasi arrivati alle mani.

Da qui la decisione della società biancoceleste di smentire il fatto:”Un confronto civile e naturale dopo una partita sfortunata come quella col Genoa è stato caricato e romanzato in una rissa che non c’è mai stata. Era giusto che l’allenatore esprimesse il proprio rammarico per l’andamento della gara e indicasse le carenze. Parlare di scontro è una esagerazione che voglio smentire. Se non ci fossero questi chiarimenti ci sarebbe da preoccuparsi. E’ un segno di vitalità e attaccamento alla squadra. Quello che è accaduto rientra nelle logiche di uno spogliatoio. L’allenatore ha fatto quello che doveva, c’è stato un errore di tutta la squadra. Il fatto che l’allenatore abbia concesso un giorno di riposo è anche un segno di distensione. Sembra che ci sia la ricerca disperata di spunti per alimentare le tensioni ma vanno stemperate. I tifosi non devono pensare che ci sia uno stato di rivolta nello spogliatoio perché non è vero”.

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Atalanta, a lavoro verso Udine. Il programma odierno a Zingonia