Milan-Sampdoria 1-0: Bonaventura lancia i rossoneri verso l’Europa

Pubblicato il autore: Pio.Maggio Segui
MILAN, ITALY - JANUARY 06: The players of the AC Milan celebrate a victory at the end of the serie A match between AC Milan and FC Crotone at Stadio Giuseppe Meazza on January 6, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Il Milan non si ferma più e dopo una buona prestazione batte la Sampdoria a San Siro, portando a sette i risultati utili in campionato. Partita giocata brillantemente da parte dei rossoneri, nonostante l’impegno settimanale in Europa League. Tre punti importanti per Gattuso che grazie alla rete di Jack Bonaventura raggiunge la Samp al 6° posto in classifica e riduce a -7 lo svantaggio dall’Inter. Parte subito bene il Milan, vivace a centrocampo e abile a cambiare gioco con le continue sventagliate di Calhanoglu verso Suso, ottimo l’asse tra lo spagnolo e Calabria. Al 7′ minuto i rossoneri potrebbero già andare in vantaggio: Calabria crossa in mezzo, ma Murru intercetta con il braccio, Doveri non ha dubbi è indica il dischetto. Dagli undici metri Rodriguez si lascia ipnotizzare da Viviano. Ci si aspetterebbe un momento di appannamento da parte dei giocatori rossoneri, che invece dimostrano la maturità acquisita continuando a mulinare gioco. Il vantaggio si concretizza qualche minuto più tardi: Calabria dopo essere stato assistito da Suso lascia partire un cross in area che Bonaventura trasforma portando in vantaggio i rossoneri. L’asse Suso-Calabria funziona alla grande e nel corso dei minuti si rende sempre più pericoloso. In realtà è tutto il Milan a giocare bene: Calhanoglu veste in maniera egregia il numero 10; Biglia e Montolivo riducono al minimo il centrocampo blucerchiato; Bonucci e Romagnoli tengono a freno Quagliarella e Zapata. Sul finire del primo tempo sale in cattedra la Var: lancio in area per Zapata, Calabria nel tentativo di intercettare sembra sfiorare con la mano, Doveri giudica involontario. Poco prima di tornare negli spogliatoi Bonucci realizza il 2-0: La Var annulla per netto fuorigioco. Anche nella ripresa il Milan spinge forte, il leitmotiv è sempre quello: densità a centrocampo; difesa attenta; sfruttamento dell’asse destro con Suso e Calabria e visione totale di Calhanoglu. Il turco, che cresce di partita in partita,colpisce anche una traversa. La Sampdoria nonostante le sostituzioni è ben poca cosa, e non impensierisce più di tanto Gattuso. Ai rossoneri capitano le chance più ghiotte per andare in rete: prima al numero 10 e poi a Calabria.
Al 90′ sembra ad un passo la beffa per Bonucci e compagni: Caprari mette fuori da due passi un gran passaggio di Quagliarella, tutto il Meazza tira un sospiro di sollievo. Rossoneri in estasi dopo dieci risultati utili consecutivi. La cura Gattuso ora è sotto gli occhi di tutti, la squadra offre prestazioni di livello e da la sensazione di essere molto più quadrata. Non capitava spesso di vincere scontri diretti, con Ringhio si è invertita la rotta: vittoria contro l’Inter in Coppa Italia e successi con Lazio e Sampdoria. Il lavoro su alcuni interpreti è eccezionale. Gattuso aveva chiesto veleno anche a chi subentra dalla panchina e la prestazione di Andrè Silva va verso questa direzione. Il portoghese ha giocato un buon spezzone di partita non risparmiandosi e giocando per il gruppo. Questo Milan inizia ad impensierire le squadre che lo precedono, l’Europa ora può e deve essere un obiettivo da prefissarsi. Il distacco è ancora importante da Roma, Inter e Lazio, ma Gattuso e i suoi uomini hanno fame.

Leggi anche:  Dove vedere Milan Celtic, live streaming e diretta tv Europa League
  •   
  •  
  •  
  •