Napoli, che spettacolo! Contro la Roma per blindare il primato

Pubblicato il autore: Francesco Quattrone Segui
TURIN, ITALY - DECEMBER 16: Lorenzo Insigne of SSC Napoli in action during the Serie A match between Torino FC and SSC Napoli at Stadio Olimpico di Torino on December 16, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Una macchina perfetta, quella guidata da Maurizio Sarri: fiumi di gol e altrettante vittorie. Un primo posto più che meritato. Sono 69 punti in 26 partite, davvero tanta roba; dietro solo la Juventus a 65 (con una partita in meno). I partenopei hanno voglia di scrivere la storia, così come il suo splendido pubblico che non vede l’ora, dopo tanti anni in cui si è arrivati sempre vicino al traguardo. Attualmente si può certo sognare, i numeri sono straordinari: 10 vittorie di fila e porta inviolata nelle ultime due uscite. Un 2018 da grande, primo posto a 21 punti nelle sette gare giocate. Migliore difesa, insieme a quella di Allegri, con solo 15 reti subite. Il Napoli ora vuole pigiare sull’acceleratore; si entra nel vivo del campionato, due gare insidiose alle porte come quella in casa contro la Roma e la trasferta di Milano, contro l’Inter. Nel caso si dovessero portare a casa punti pesanti, probabilmente si potrebbe pensare che è l’anno buono. Un passo alla volta, però, e piedi ben saldi a terra. Il primo ostacolo, al San Paolo,in uno dei tanti big match di giornata, sarà la squadra giallorossa, allenata da Eusebio Di Francesco. All’andata fu decisivo Lorenzo Insigne.

Leggi anche:  Lele Adani a Napoli, in ricordo di Diego Maradona

Precedenti- Sarà la sfida numero 71 della storia, in terra campana, delle due compagini. Nel confronto comandano gli azzurri con trentuno successi. La Roma, invece, è riuscita a sbancare il San Paolo, diciotto volte. Per l’ultima vittoria partenopea bisogna tornare indietro al Novembre 2014: terminò 2-0 e fu un Napoli straordinario spinto dai gol di Higuaín e Callejón. Mentre il colpo esterno dei giallorossi è decisamente più recente, nell’ottobre 2016 finì 3-1, i ragazzi allora guidati da Spalletti si imposero con la doppietta di Dzeko e la rete di Salah.

Quindi una gara dove può accadere di tutto. Il Napoli, certamente, è galvanizzato e gioca un gran bel calcio, forse il più bello d’Europa. Ma Sarri, fa benissimo a non fidarsi, perchè il collega Di Francesco farà di tutto per ostacolargli la stradra, dato che dovrà ritrovare la vittoria dopo le sconfitte contro Shakhtar Donetsk e in casa contro il Milan.

Leggi anche:  Juventus, Morata salterà il derby: ecco cosa ha detto all'arbitro Pasqua

Napoli, sei sulla strada giusta…

  •   
  •  
  •  
  •