Napoli, Sarri:”I cori contro? Ci siamo abituati”

Pubblicato il autore: Gabriele Lepri Segui

Con una bella ed ordinata prestazione il Napoli batte al Ferraris 2 a 0 la Sampdoria. Vittoria purtroppo amara per i partenopei visto il pareggio della Juventus contro la Roma che permette ai bianco neri di vincere il settimo scudetto consecutivo.
A fine partita Sarri in sala stampa ha cosi analizzato le ultime prestazioni della squadra:

Si poteva andare a letto prima dopo la sera di Firenze. In parte è inevitabile che certi episodi vadano ad influire sugli umori di una squadra. Poi ci possono essere giocatori più abituati a certi tipi di pressione e giocatori meno abituati, questa è la mia idea. In quella notte io ho faticato a dormire quella notte e i giocatori hanno fatto uguale”.

Sui cori contro Napoli, valsi la sospensione del match con Ferrero in campo per calmare la Sud, Sarri si è così esposto:

Purtroppo noi napoletani ci dovremmo essere abituati. Se fossi il sindaco di Napoli e avessi fondi a disposizione, io li inviterei due giorni a Napoli. Cambierebbero idea perchè vedrebbero una città bellissima e gente bellissima. La tifoseria della Sampdoria a mio avviso è fra le più civili d’Italia ma alcuni cori allo stadio partono per mancanza di conoscenza di una città stupenda”.

Infine una battuta sul suo futuro. Nei prossimi giorni è previsto un incontro con De Laurentis:

“C’è una cena sociale quindi ci incontreremo sicuramente”

  •   
  •  
  •  
  •