Antonio Conte “ombra” su Di Francesco e Gattuso. L’ex c.t. la soluzione ideale per Milan e Roma

Pubblicato il autore: Stefano Corradi Segui
during the Premier League match between Chelsea and Leicester City at Stamford Bridge on January 13, 2018 in London, England.

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Sono a rischio le panchine di Milan e Roma. Dopo l’ultima giornata di campionato, sia il “Diavolo” rossonero che la “Lupa” giallorossa potrebbero assistere ad un cambio di regia in panchina, dato che i risultati fanno fatica ad arrivare e che entrambe le dirigenze, così come i tifosi, hanno oramai perso la pazienza. Dopo appena 5 giornate di serie A, la vetta pare già lontanissima, con la Juventus a -10 punti di distanza. La classifica appare piuttosto allarmante, tanto da cominciare a far scricchiolare le seggiole di Eusebio Di Francesco e Gennaro Gattuso, che dopo le performance deludenti avute rispettivamente contro Bologna Sampdoria, potrebbero vedere seduto al loro posto l’ex allenatore di Juventus e Chelsea, Antonio Conte.

Determinante per la salvezza del c.t. giallorosso saranno le prossime due partite: la sfida contro il Frosinone di Moreno Longo e il derby contro la Lazio di Simone Inzaghi. Qualora la squadra di Di Francesco non riportasse dei risultati positivi al termine di questi due incontri, lo spettro di Conte potrebbe farsi sempre più minaccioso.

Stesso discorso per la panchina rossonera: per ora, nonostante le prestazioni sottotono dei giocatori milanisti, Gattuso ha riscosso la fiduca del club, ma dei nuovi passi falsi aprirebbero la strada all’ingresso dell’allenatore salentino sul prato verde di San Siro.

Non solo Conte tra i papabili

Oltre al nome dell’ex bianconero, appaiono tra i possibili sostituti anche altri allenatori come Paulo Sousa, Vincenzo Montella e Laurent Blanc, tutti e tre molto interessati alle vicende di Roma e Milan, con il portoghese ex-viola in cima alla classifica nel caso Di Francesco fosse mandato a casa prima del previsto. 

Situazione, invece, completamente diversa per Filippo Inzaghi che finalmente ha modo di prendere fiato dopo un avvio di campionato talmente disastroso dall’aver messo in discussione la sua posizione. Infatti, il risultato straordinario riportato al Dall’Ara ha finalmente tolto un po’ di pressione a lui e alla sua squadra, che sull’onda dell’entusiasmo potrebbe dar il via ad una nuova striscia di risultati positivi.

  •   
  •  
  •  
  •