Caos Serie B: Virtus Entella vicina alla riammissione, nulla la gara con il Gozzano? Il ds Casella “Situazione assurda”

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
PARMA, ITALY - DECEMBER 16: Official ball of Robe di Kappa during the Serie B match between Parma Calcio and AC Cesena at Stadio Ennio Tardini on December 16, 2017 in Parma, Italy. (Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images) virtus entella

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Aggiornamento ore 18.03: In merito alle notizie che stanno circolando nelle ultime ore, il direttore sportivo del Gozzano, Alex Casella, ha parlato ai microfoni di TuttoC.com, esprimendo il suo disappunto sulla vicenda: “Debutto bis? Così abbiamo appreso anche noi dagli organi di stampa – esordisce il dirigente -. Certezze ancora non ne abbiamo però sembrerebbe che il club di Chiavari abbia la possibilità di essere ammessa in B, annullando la partita giocata due giorni fa. È paradossale – continua Casella -, continuiamo ad avere cambiamenti e slittamenti, ma una cosa del genere non me la sarei mai immaginata. Per noi cambia solo la possibilità di rigiocare una partita nella quale abbiamo fatto zero punti. E questo è positivo, così come la possibilità di esser cresciuti dal punto di vista della personalità in questo match con l’Entella, nel quale tanti giocatori rientravano dopo anni nei professionisti e altri erano al debutto.
Infine Casella ricorda Riccardo Secondo, il centrocampista che lunedì scorso segnò il gol della bandiera contro il club ligure: “Potrebbe non essere più il primo storico marcatore in C del Gozzano e spiace per lui. Se quello realizzato con l’Entella non sarà il primo gol ufficiale in C della storia del Gozzano, spero che si rifaccia domenica a Cuneo. Viterbese al posto dei liguri? Andrebbe via una squadra di qualità e arriverebbe una squadra di qualità. Quindi non cambierebbe tanto, sono due club che ambiscono a un campionato diverso rispetto al nostro“.
Il caos regna sovrano in Serie B e, dopo il verdetto di poco più di una settimana fa del Collegio di Garanzia del Coni, nei prossimi giorni verranno scritti ulteriori capitoli in merito alla vicenda dei ripescaggi e alla drastica, improvvisa riduzione del format del campionato cadetto da 22 a 19 con un colpo di mano definitivo da tutti come arbitrario ed illegittimo.
La situazione è destinata a mutare ulteriormente anche in seguito alle statuizioni del predetto Collegio, che ha riconosciuto la legittimazione processuale della Virtus Entella, disponendo altresì che la sanzione afflittiva emessa dallo stesso organo giudicante nei confronti del Cesena, fallito e nella circostanza penalizzato di 15 punti, venga eseguita nel campionato cadetto 2017/18 e non già nell’attuale stagione.
Uno scenario che alimenterebbe le speranze delle squadre fortemente interessate al ripescaggio in Serie B, con una storia che potrebbe essere così in breve tempo riscritta a scapito delle società che hanno già preso parte al campionato e al contempo disputato le prime tre giornate del torneo.

Serie B, Virtus Entella vicina alla riammssione: quali possibili scenari?

Come si legge nel dispositivo, il Collegio di Garanzia dello sport ha inteso riformare la sentenza impugnata e per l’effetto riconosciuto la legittimazione processuale della Virtus Entella, determinando altresì che la sanzione afflittiva irrogata nei confronti del Cesena venga eseguita in riferimento alla passata stagione e non già a quella attuale.
Il Cesena d’altro canto era già stato punito con 15 punti di penalizzazione per la stessa vicenda che aveva coinvolto il Chievo, ossia quella relativa alle cosiddette plusvalenze fittizie.
Quali potrebbero essere i futuri scenari? Alla luce delle predette determinazioni, la Virtus Entella potrebbe fortemente sperare nella riammissione in Serie B: come è noto il club ligure aveva già fatto domanda di ripescaggio, ma in seguito al blocco disposto e a tutta la querelle che ne è scaturita, lunedì 17 settembre ha fatto il suo esordio nel campionato di Serie C, battendo in trasferta il Gozzano con il risultato di 1-3.

Se venissero confermate le statuizioni degli organi giudicanti, la gara della Virtus Entella verrebbe così annullata, con una profonda revisione dei campionati di Serie B e Serie C: il torneo cadetto avrebbe per il momento la ventesima squadra, mentre la Lega Pro sarebbe costretta a riformulare i gironi, con la Viterbese Castrense, uno dei club fortemente irritati per la composizione dei raggruppamenti operata dal presidente Gravina per così dire stramba, verrebbe accontentata, concedendole la possibilità di giocare nel girone A, occupando il posto appunto del club ligure, e limitando fortemente le lunghe trasferte così come lamentate dal presidente Camilli.
Sullo sfondo il possibile intervento del Governo al quale verrebbe affidato l’arduo compito di sbrogliare la matassa venutasi a creare in seguiti ai ricorsi e controricorsi presentati: il sottosegretario Giorgetti avrebbe già pensato una modalità che potrebbe definitivamente chiudere il discorso relativo alla Serie B e ciò con la Virtus Entella promossa in serie cadetta.

  •   
  •  
  •  
  •