Juventus, Addio Dybala? A rimpiazzarlo ci pensa Mendes

Pubblicato il autore: Stefano Corradi Segui

 

TURIN, ITALY - SEPTEMBER 20: Paulo Dybala of Juventus FC in action during the Serie A match between Juventus and ACF Fiorentina on September 20, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Paulo Dybala – Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Un avvio di campionato certamente non facile per il talento argentino della Juventus, Paulo Dybala, che pare non riuscire a trovare posto nella nuova Juve, costruita su un 4-3-3 appositamente disegnato per accogliere Cristiano Ronaldo. Infatti, in tre giornate di campionato, Dybala ha completato una sola presenza da titolare e totalizzato 0 reti. Un avvio completamente diverso rispetto a quello dell’anno scorso, che in sole 4 apparizioni lo aveva visto andare a segno ben 7 volte.

Per questa evidente difficoltà a trovare un proprio spazio all’interno di una società che comincia sempre di più a vederlo come un surplus, voci continuano a sostenere l’ipotesi di una partenza. Secondo il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, Dybala lascierebbe Torino già a gennaio e le offerte, certamente, non mancano.

E chi prenderebbe il posto di Dybala?

Real Madrid e Manchester United paiono molto interessate a “la Joya”, che al momento non lascia trapelare nulla e dice di volersi concentrare solo sul campo. Al rientro dal ritiro con la nazionale argentina, Dybala ha, per l’appunto, dichiarato: “Voglio arrivare a Torino per lavorare con profitto e riprendere il mio posto nella squadra. Ma dietro a queste parole caute, potrebbe celarsi qualche progetto segreto, qualora la sua condizione all’interno della squadra bianconera non cambiasse.

Tuttavia, anche nel caso in cui Dybala manifestasse il desiderio di andarsene, la Vecchia Signora non resterebbe certamente inerte e si avvalerebbe dell’aiuto di Jorge Mendes, l’uomo che ha organizzato l’affare CR7. In effetti, sono già state vagliate tante soluzioni possibili per un post-Dybala. Tra queste, la più intrigante e suggestiva, vedrebbe l’arrivo a Torino di James Rodriguez, il fantasista colombiano, trasferitosi al Bayern Monaco durante l’estate 2017. El Bandido, dopo essere stato un elemento essenziale per la squadra tedesca sia sotto la gestione di Carlo Ancelotti sia di Heynckes, dall’arrivo in panchina di Kovac non riesce più a scendere in campo.

Un altro nome molto interessante è quello di Angel Di Maria, connazionale di Dybala che, avendo un contratto in scadenza a giugno, potrebbe rappresentare un ottimo affare per i bianconeri. Infatti, il centrocampista del PSG si inserirebbe perfettamente nel nuovo schema di Allegri, avendo già giocato con CR7.

Altre possibilità sono rappresentate da Bernardo Silva del Manchester City, giocatore dalle specificità tecniche più simili a Dybala, ma il cui acquisto non è dei più semplici, dato che Guardiola ha già sborsato 70 milioni per strapparlo al Monaco e non sembra in alcun modo intenzionato a cederlo. Stessa situazione per Guedes, del Valencia, comprato dal PSG a titolo definitivo e al prezzo di 40 milioni.

Chiude la lista dei possibili sostituti, Diogo Jota, esterno del Wolverhampton classe ’96: un giovane molto promettente il cui acquisto rappresenterebbe un investimento a lungo termine, che darebbe ai bianconeri la possibilità di reinvestire gli altri soldi ottenuti con la cessione di Dybala anche in un altro reparto.

Sebbene, la partenza del fuoriclasse argentino potrebbe spaventare qualche tifoso, come questa breve lista mostra, le possibilità di sostituirlo non mancano e certamente la Juve non sembra intenzionata a rimanere scoperta. Aspettiamo possibli sviluppi nei prossimi mesi.

  •   
  •  
  •  
  •